in

Anteprima internazionale, nel Tempio della Velocità, per la nuova Peugeot 9×8

Peugeot 9x8 reveal
Tempo di lettura: 2 minuti

Si è tenuta nella saletta hospitality, in un paddock blindato per il Covid-19 nel weekend della 6 Ore di Monza, l’unveiling ufficiale della nuova Peugeot 9×8, l’arma con cui il Leone tornerà a competere a Le Mans, dove ha vinto 3 volte (1992, 1993, 2009) e nel WEC, pronto a rivoluzionarsi grazie all’ingresso di nuovi costruttori. 

L’obiettivo è ovviamente la vittoria, già nel 2022. L’auto, vista dal vivo, è particolare, inedita. Non c’è l’ala posteriore, gli interni riprendono il pigmento portato in auge dal nuovo reparto PSE (Peugeot Sport Enginereed) sulle 508 e 508 SW PSE. La 9×8 è però una Peugeot e lo si deve ai suoi fari, con il triplice artiglio, e con il nuovo logo che spicca al centro, dove passerà tutta l’aria che creerà parte della deportanza necessaria per incollarla all’asfalto. 

Solo una parte, però. Senza ala, l’arduo compito di incollare a terra la vettura spetterà quasi del tutto al fondo, ovviamente non nella versione definitiva sull’auto esposta a Monza, poco più di un modello statico che sta già facendo molto parlare di sè. 

rear wing peugeot 9x8

Erano presenti Thierry Lonziano (Peugeot global Marketing & Communication Director), Jean-Marc Finot (Stellantis Motorsport Director), Olivier Jansonnie (Peugeot Sport WEC Technical Director) e due dei tanti piloti già annunciati, Loic Duval e Gustavo Menezes. Si sono poi aggiunti Pierre Fillon (President dell’Automobil club de l’ouest, l’organizzatore del WEC e della 24 Ore di Le Mans) e Frederic Lequien, CEO del WEC. 

Tante le fotografie scattate alla vettura che sotto le sue forme originali nasconde la propulsione ibrida garantita dal nuovissimo 2.6 V6 turbo benzina (da 680 CV) installato in posizione centrale più un motore elettrico da 200 kW (272 CV) all’avantreno, ecco spiegata la X del nome che sta per trazione integrale. Alla base di tanta potenza la batteria di trazione ad alta densità da 900 Volt, sviluppata in collaborazione tra Peugeot Sport, TotalEnergies e Saft.

Prima messa in moto non prima dell’estate, mentre probabilmente Peugeot Sport porterà la 9×8 in pista, per il primo shakedown, durante l’autunno inoltrato. 

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Abarth F595 Formula 4

    Abarth F595: ecco la nuova serie speciale dello scorpione

    Honda Jazz Hybrid Crosstar: prova su strada, interni, consumi e prezzi