in

Assogomma: nuova etichettatura europea degli pneumatici

regolamento etichettatura europea pneumatici 2021
Tempo di lettura: 2 minuti

A distanza di un decennio dalla prima marcatura europea, dal 1° maggio 2021 è entrata in vigore la nuova etichettatura europa degli pneumatici. Vi spieghiamo come funziona e perchè è così importante.

Etichettatura europea pneumatici : a chi si rivolge?

Gli pneumatici prodotti e immessi sul mercato europeo a partire dal 1° maggio saranno accompagnati dalla nuova etichettatura europea ai sensi del Reg. UE 2020/74.

La precedente etichettatura europea continuerà ad essere valida per gli pneumatici prodotti e commercializzati in precedenza. Per questi pneumatici si procederà, entro il 30 novembre 2021, all’aggiornamento delle informazioni riportate nella scheda informativa (EPREL), senza la necessità di etichettarli nuovamente.

L’etichettatura si rivolge a un’ampia fetta di consumatori e operatori professionali. Tutti gli pneumatici per autoveicoli, trasporto leggero e pesante devono:

  • essere accompagnati da un’etichetta adesiva, applicata sul battistrada dello pneumatico (come fornito dal produttore)
  • oppure averne una copia nelle immediate vicinanze

Qualora i prodotti in vendita non siano visibili al cliente, deve essere mostrata all’acquirente (prima della vendita) una copia dell’etichetta del prodotto. O in alternativa resi noti i suoi valori di classificazione.

Per gli pneumatici venduti via web i distributori e/o i rivenditori assicurano che l’etichetta dello pneumatico sia visualizzata vicino all’indicazione del prezzo e che questa sia assolutamente accessibile dal consumatore. In questo caso l’etichetta dello pneumatico può essere accessibile in visualizzazione annidata ma una copia cartacea deve essere disponibile all’evenienza.

Etichettatura europea pneumatici : quali differenze tra vecchia e nuova?

Ci sono alcune differenze tra la vecchia etichettatura europea degli pneumatici e la più recente entrata in vigore.

QR CODE: ogni etichetta riporterà un QR code individuale, per identificare la tipologia di pneumatico. Ciò consentirà l’accesso al database europeo dei prodotti, European Product Registry for Energy Labelling (EPREL).

PITTOGRAMMA ADERENZA SULLA NEVE: è una marcatura per pneumatici che hanno superato uno specifico test su fondo innevato.

PITTOGRAMMA ADERENZA SUL GHIACCIO: è una marcatura nuova, aggiuntiva al pittogramma alpino. Può essere presente solo per gli pneumatici progettati e testati per climi invernali rigidi, con presenza di ghiaccio stratificato al suolo.

MEZZI PESANTI E AUTOBUS: Il Regolamento UE 2020/740 estende il campo di applicazione della nuova etichettatura europea anche agli pneumatici per questa tipologia di veicoli.

5 CLASSI: rispetto alla vecchia etichettatura europea, le classi sia per l’efficienza energetica sia per l’aderenza su bagnato diventano 5. Dalla A (la più efficiente) alla E (la meno efficiente).

Guida e consigli

Fermo restando l’utilità delle informazioni riportate in etichetta, il consiglio finale è sempre quello di consultare un rivenditore specialista, che ci guiderà al meglio nella scelta.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare:

Sul sito www.pneumaticisottocontrollo.it è possibile scaricare il PDF che il Gruppo Produttori Pneumatici di Assogomma ha creato in merito alla nuova etichettatura europea.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    DS 9 E-Tense - DS Night Vision

    DS Night Vision: tecnologia di sicurezza, da militare a DS 9 E-Tense

    fiat 500 elettrica test dell'alce video

    Fiat 500 elettrica: il test dell’Alce non la spaventa [VIDEO]