lunedì, 16 luglio 2018 - 17:59
Home / Notizie / Motorsport / Bilancio Renault Sport F1 sul GP d’Australia

Bilancio Renault Sport F1 sul GP d’Australia

Tempo di lettura: 2 minuti.

Infiniti Red Bull Racing
Al volante della sua monoposto Infiniti Red Bull Racing motorizzata da Renault, Daniel Ricciardo, new entry della scuderia, termina in seconda posizione i suoi 58 giri di gara. Lanciandosi dalla seconda posizione in griglia, ha mantenuto la sua posizione durante l’intero Gran Premio, resistendo alla pressione del pilota della McLaren Kevin Magnussen negli ultimi giri.

* Daniel Ricciardo è stato successivamente escluso dalla gara per aver violato l’articolo 3.2 del Regolamento Sportivo FIA di Formula Uno e l’articolo 5.1.4 del regolamento tecnico FIA di Formula Uno. Infiniti Red Bull Racing ha immediatamente notificato alla FIA la sua intenzione di appellarsi alla decisione.

Scuderia Toro Rosso
La Scuderia Toro Rosso in associazione con Renault Sport F1 ha registrato un doppio arrivo ai punti nella sua prima gara. Godendo di una affidabilità impeccabile per tutto il weekend, la squadra italiana ha conquistato il 9° e 10° posto grazie agli sforzi del francese Jean-Eric Vergne e del russo Daniil Kvyat, che debuttava in Formula Uno. Vergne ha perso una posizione in favore di Raikkonen all’inizio della gara prima di recuperarla dopo l’intervento della safety car. Il francese è stato poi superato da Bottas e di nuovo da Raikkonen, ma è sempre rimasto in contatto con le vetture che lo precedevano. Il russo Kvyat ha perso una posizione a favore di Bottas intorno a metà gara, ma ha lottato con Raikkonen per guadagnare il 9° posto prima che il finlandese superasse Vergne al 47° giro.

Caterham F1 Team
Kamui Kobayashi ha abbandonato la gara alla prima curva in seguito ad un problema elettrico con i freni apparso durante il giro di prova. Al suo debutto in Formula Uno, Marcus Ericsson ha fatto una grande gara, portandosi in 12ª posizione prima di effettuare il suo pit stop. Lo svedese, purtroppo, ha dovuto rinunciare al 29° giro a causa della diminuzione della pressione dell’olio. Per evitare danni al motore, si è deciso di interrompere la gara di Ericsson.

Lotus F1 Team
Dopo un inizio di weekend complicato per la scuderia Lotus F1 Team, Pastor Maldonado è partito in 22ª posizione e Romain Grosjean ha iniziato dalla pit lane. Entrambi i piloti hanno coperto la metà della gara ed erano risaliti fra i primi 12 quando un problema all’MGU-K li ha costretti entrambi al ritiro.

Rémi Taffin, direttore delle attività di pista di Renault Sport F1:
Le nostre sensazioni oggi sono inevitabilmente contrastanti.
Non possiamo accettare che le nostre monoposto abbandonino la gara. È urgente migliorare l’affidabilità complessiva. Era chiaro che questa gara sarebbe stata un vero battesimo del fuoco, ma siamo ancora al di sotto delle nostre aspettative e dobbiamo correggere ciò prima del prossimo Gran Premio. Alcuni guasti condividono caratteristiche simili – questo è il caso dei problemi all’MGU-K di Lotus – ma altri non hanno alcun legame tra loro. Questo conferma che abbiamo bisogno di migliorare in tutti gli ambiti.

Al contrario, le nostre altre monoposto si sono mostrate particolarmente performanti e siamo felici dei loro risultati. Naturalmente, noi appoggiamo pienamente Red Bull, che ha deciso di appellarsi alla decisione dei commissari per recuperare il suo secondo posto.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

ePrix New York

ePrix New York: Vergne è campione, DS Virgin Racing chiude a podio la quarta stagione

Tempo di lettura: 2 minuti. Nella doppia manche dell’ ePrix New York che ha incoronato Jean-Eric Vergne quale quarto campione …

something