in

Bosch MSC: assegnato il premio ADAC “Angelo Giallo”

Tempo di lettura: 2 minuti

Se durante una curva in moto si parasse improvvisamente un ostacolo, anche il motociclista più esperto si troverebbe in difficoltà. Se frenasse, sia la ruota anteriore sia quella posteriore perderebbero aderenza e scivolerebbero, rendendo impossibile al motociclista il controllo del veicolo.

Questo è uno dei motivi per cui in Germania un incidente in moto su due avviene in curva. Il nuovo Bosch Motorcycle Stability Control (MSC) supporta i motociclisti in caso di frenate brusche in curva. Questa tecnologia permetterebbe di prevenire migliaia di situazioni critiche, diminuendo in maniera significativa il numero di incidenti in curva.

In caso di frenata o accelerazione troppo brusca, il sistema MCS riduce la pressione di frenata o l’accelerazione a un livello tale da consentire una sterzata sicura. “Il sistema MCS rende più sicura anche la curva più stretta”, afferma Gerhard Steiger, Presidente della divisione Bosch System Chassis Control. La prima applicazione del sistema è avvenuta a fine 2013 per le moto KTM 1190 Adventure e Adventure R. Oggi l’ADAC ha assegnato al sistema MCS di Bosch il premio Angelo Giallo 2014 nella categoria “Innovazione e Ambiente”, riconoscendo l’efficacia di questa tecnologia. Si tratta del secondo Angelo Giallo assegnato alla tecnologie Bosch per la sicurezza delle moto: già nel 2010 l’ADAC attribuì il premio Angelo Giallo al ABS 9 Bosch, specifico per le due ruote.

Più di 100 misurazioni al secondo a veicolo inclinato
L’MSC unisce un’ampia gamma di funzioni di sicurezza sia in frenata sia in accelerazione, sia rettilineo sia in curva. Compatibilmente alle leggi della fisica questo sistema funziona anche quando la moto è molto inclinata. Per arrivare a questo risultato, gli esperti del Centro di Competenza per la sicurezza sulle due ruote Bosch, con sede in Giappone, hanno unito una serie di sensori al potente ABS già esistente. Questi sensori possono misurare o calcolare l’inclinazione e i movimenti rotatori su tutti gli assi per più di 100 volte al secondo. Questo permette di regolare molto velocemente la pressione e la distribuzione della frenata e la coppia del motore. L’efficacia del sistema MCS lo pone al livello delle altre principali innovazioni Bosch per la sicurezza. “Il Motorcycle Stability Control è l’ESP delle due ruote”, afferma Steiger.

Soluzioni globali per la sicurezza di moto e scooter
La tecnologia MSC rappresenta l’avanguardia dei sistemi di sicurezza Bosch per i veicoli a due ruote. “Sia che si tratti di piccoli scooter o di potenti moto, Bosch offre i sistemi di sicurezza più adatti per i motociclisti di tutto il mondo” ha dichiarato Steiger. Il sistema MSC ambisce alle moto premium di Europa, Giappone e Stati Uniti.

Il mercato dei sistemi ABS continua ad essere in forte crescita. Bosch ha mantenuto un approccio modulare, offrendo molteplici versioni in base alle diverse applicazioni ed esigenze provenienti dalle Case. Per le moto e gli scooter economici, soprattutto in Asia, Bosch offre anche l’ABS anteriore. Questo ABS a un canale controlla solo la ruota anteriore, che per molti motoveicoli in Asia è l’unica dotata di un circuito idraulico di frenata. Anche questa tecnologia salverà numerose vite: solo in India, ogni anno muoiono 40.000 persone per incidenti in moto.

Neopatentato

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Mercato auto Europa: il 2013 del Gruppo Fiat-Chrysler

Pirelli: in Formula 1 per altri tre anni