sabato, 19 Settembre 2020 - 1:48
Home / Notizie / Ecologia / Bosch: premiato il display che rende i tasti percettibili al tatto

Bosch: premiato il display che rende i tasti percettibili al tatto

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il touch screen con feedback tattile sviluppato da Bosch è stato premiato con il “CES 2016 Innovation Award” nella categoria “In-Vehicle Audio/Video”. La peculiarità di questo touch screen è il feedback tattile grazie al quale l’utente può usare in modo interattivo applicazioni di infotainment come navigazione, radio o funzioni dello smartphone.

Poiché i tasti visualizzati sul touch screen si percepiscono al tatto come tasti veri, l’utente è in grado di orientarsi sulla tastiera senza guardarla, in questo modo, può mantenere più a lungo lo sguardo sulla strada per una maggior sicurezza durante la guida. “Il nuovo display combina la facilità di utilizzo dei tasti meccanici con i vantaggi del touch screen, aumentando notevolmente il comfort di utilizzo” ha dichiarato Manfred Baden, Presidente della divisione Car Multimedia di Bosch. “Questa tecnologia innovativa ha tutto ciò che occorre per assicurarsi un rapido successo sul mercato”. I CES Innovation Awards, sponsorizzati dalla Consumer Tech-nology Association (CTA)TM, vengono assegnati ogni anno ai migliori prodotti. Nel 2013 Bosch aveva già ricevuto il Best-of-CES Award per il sistema Chevrolet MyLink nella categoria “Car Tech”.

Sensibilità ottimizzata per maggior sicurezza durante la guida

Il nuovo touch screen offre una modalità d’interazione unica. Il display risponde al tocco non solo con segnali acustici e visivi, ma anche con elementi tattili. Grazie alle differenze nella struttura superficiale dei tasti, il guidatore è in grado di distinguerli senza guardare il display. Superfici ruvide, lisce o persino sagomate rappresentano tasti e funzioni diversi. Il tasto virtuale viene attivato solo se premuto con maggior decisione. La sensazione è quella di premere un tasto meccanico, ma esteticamente è uguale a un normale display.

Il touch screen riconosce anche con quale intensità viene applicata la pressione sui tasti e in base ad essa attiva funzioni diverse. Una pressione leggera, per esempio, attiva la funzione di guida (Help); oppure, permette di scorrere un elenco più o meno velocemente. Il touch screen è dotato di due sensori: un tradizionale sensore tattile e un secondo sensore che rileva l’intensità di pressione delle dita. Per creare le varie strutture superficiali sono stati utilizzati un software e componenti meccanici speciali.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

irengo store

Store IrenGO nello spazio ACI di Torino

Lo store IrenGo, attivo nel capoluogo piemontese da novembre 2019, rappresenta un nuovo punto di …