domenica, 5 Aprile 2020 - 13:55
Home / Notizie / Attualità / Centro Sicurezza FCA: una storia lunga ventimila crash test
Centro Sicurezza FCA

Centro Sicurezza FCA: una storia lunga ventimila crash test

Tempo di lettura: 2 minuti. Il traguardo raggiunto dal Centro Sicurezza FCA è di quelli veramente importanti, che racconta l’impegno di del gruppo italo americano nel perseguire la massima sicurezza dei propri clienti: sono stati infatti raggiunti i 20.000 crash test effettuati dal 1961 ad oggi sui modelli del gruppo. Nato all’interno del comprensorio di Mirafiori (e nel cui laboratorio fu svolta la prima prova, su una Fiat 600), il Centro Sicurezza FCA fu trasferito a marzo 1977 nell’attuale sede di Orbassano, più moderna e spaziosa, dove sono stati eseguiti tutti i successivi test, dal numero 756 – svolto proprio a marzo di 40 anni fa su una Lancia Beta – fino a quello odierno. Nei suoi 40 anni di vita nella sede di Orbassano, il Centro Sicurezza FCA è stato il sito da dove – grazie alla competenza dei suoi tecnici e all’accuratezza dei test effettuati – ha via via permesso a tutti i modelli (dalle piccole 126 e 127 degli anni Settanta fino alla recente Giulia) di raggiungere livelli di sicurezza un tempo impensabili e con risultati d’eccellenza, come testimoniano i numerosi riconoscimenti ottenuti nelle valutazioni da parte di enti terzi indipendenti. Oggi, dopo il completo rinnovamento del 2010, il laboratorio d’urto del Centro Sicurezza permette di eseguire qualsiasi prova d’urto con velocità fino a 100 chilometri orari. Il rapido aumento di queste prove negli ultimi anni dimostra l’impegno di FCA nel verificare rigorosamente il corretto comportamento in caso d’incidente di un sempre maggior numero di dispositivi di sicurezza (ma non solo) a bordo dei veicoli prima della loro commercializzazione.

Il Centro Sicurezza FCA non si ferma mai

Al doppio traguardo dei 20.000 crash test e dei 40 anni nella sede di Orbassano se ne aggiunge un altro: l’inaugurazione di un nuovo simulatore d’urto, un sofisticato impianto in grado di riprodurre – senza deformare la scocca e fino a 60 volte la forza di gravità – le accelerazioni che si sviluppano in un urto reale. Questo nuovo impianto è uno dei più potenti e completi oggi disponibili sul mercato ed è fondamentale per la messa a punto del sistema di ritenuta degli occupanti: airbag, cinture, cruscotto, sedili. Il nuovo sistema permetterà di ampliare i tipi di impatto simulabili a banco, in quanto l’impianto è in grado di riprodurre – a velocità fino a 90 chilometri orari – la cinematica degli occupanti in caso di urto laterale con un elevato grado di accuratezza. Il Centro Sicurezza FCA si dimostra quindi particolarmente attivo nel ricercare continuamente nuove tecnologie che permettono di migliorare i suoi modelli e la sicurezza sia di chi è a bordo dei veicoli sia di chi non lo è.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Red Dot Award 2020

Red Dot Award 2020: il premio per il design a Peugeot 208 e 2008

Presentate alla fine del 2019, le sorelle diverse Peugeot 208 e 2008 vincono il Design …