venerdì, 14 Agosto 2020 - 16:43
Home / Notizie / Attualità / Code e traffico in Liguria: perché i maxi-ingorghi?
Traffico liguria foto di Ansa.

Code e traffico in Liguria: perché i maxi-ingorghi?

Tempo di lettura: 2 minuti.

E’ già critica la situazione del traffico in Liguria, a causa dei tanti cantieri per l’ispezione delle (malconce) gallerie.

Da alcune settimane, in occasione dei primi massicci spostamenti verso le località di mare della Liguria, si sono formate lunghe code in autostrada e il 30 giugno, nel tratto della A7 compreso tra Genova Bolzaneto e Ronco Scrivia, la fila di veicoli ha raggiunto i 16 km. Il traffico in Liguria ha scatenato la rabbia degli automobilisti e fatto nascere un dibattito politico, con l’immancabile rimpallo di responsabilità: da una parte le società che hanno in gestione le tratte autostradali, dall’altra il Governo.

Tante gallerie, e troppe in cattive condizioni

In Liguria sono presenti 6 tratte autostradali, sotto il controllo di 3 società; di queste, la principale è Autostrade per l’Italia. Le gallerie attraversano un territorio molto stretto e ricco di colline e montagne: non a caso, come riferisce un articolo del sito internet il Post, in Liguria c’è il 28% delle gallerie presenti in Italia (466 solo in autostrada). Alcune di queste gallerie versano in cattive condizioni, come hanno evidenziato i crolli dei mesi scorsi, dunque Autostrade per l’Italia ha messo in atto un piano per controllarli e ripararli.

Circa 1.000 operai al lavoro

Autostrade per l’Italia aveva già stilato il suo programma di controlli, ma a fine maggio il ministero dei Trasporti ha chiesto che fossero ispezionate anche le paratie ondulate che proteggono le pareti delle gallerie. Il tutto con scadenza particolarmente ravvicinata: entro il 30 giugno. Dopo i primi controlli sono emersi dubbi anche sullo spessore del calcestruzzo di alcune gallerie, questione che ha fatto slittare al 15 luglio la fine dei lavori. Autostrade dice di aver fatto arrivare in Liguria un migliaio di operai, al lavoro giorno e notte, ma per farli lavorare in sicurezza non si può far altro che chiudere il tratto autostradale. Al momento, Autostrade e il ministero stanno trattando per cercare di minimizzare i disagi alla circolazione.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

flavio manzoni ferrari roma

Intervista a Flavio Manzoni: “Vi racconto la nuova Ferrari Roma”

55 anni, una brillante carriera nel mondo dell’automotive, iniziata in Lancia e proseguita, step by …