giovedì, 19 luglio 2018 - 0:14
Home / Notizie / Novità / Cupra Ateca: SUV solo all’apparenza
Cupra Ateca

Cupra Ateca: SUV solo all’apparenza

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il neonato Marchio Cupra ha già svelato le sue prime carte: durante la presentazione del nuovo brand tenutasi a Barcellona, è stato svelato anche il modello con il quale la divisione sportiva di Seat ha deciso di segnare il suo debutto, la Cupra Ateca.

Basata sulla Ateca, il primo SUV marchiato Seat, la Cupra Ateca si distingue per un design audace, con un forte richiamo alla sportività e alla voglia di andare veloce. Alla casella motore ci siamo: 300 CV messi su strada dal 2.0 TSI in grado di far accellerare la vettura da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi, per 245 km/h di velocità massima. Ottime premesse.

Il prestazionale benzina TSI viene proposto di serie con il cambio DSG a 7 rapporti, studiato per avere innesti ancor più precisi. Casella trazione ok con il sistema integrale permanente 4Drive, in grado di analizzare in tempo reale condizioni della strada, velocità della vettura, velocità di ciascuna ruota, posizione del volante e stile o modalità di guida, per fornire in qualsiasi momento, in maniera rapida e progressiva, la potenza alle ruote che ne necessitano.

Da mettere il languorino in bocca, tra le cinque modalità, la sesta e più esclusiva, la Cupra. Selezionandola il rombo del motore si fa più cupo e le sospensioni adattive si irrigidiscono. Se sotto il cofano la Cupra Ateca è promossa, è fuori che mette in mostra gli attributi.

Al centro della griglia tridimensionale e oggettivamente più sportiva fa capolino il nuovo logo color bronzo, mentre le lettere della parola Cupra sono state riportate in alluminio opaco sulla griglia inferiore, giusto per chiarire le carte in tavola.

Cupra Ateca: la sportività è di casa

Cupra Ateca

Se in vista laterale la Cupra Ateca potrebbe quasi essere confusa con la normale Ateca, sono proprio il frontale e il posteriore a offrire un’idea netta di grande sportività, insieme ai vari dettagli in nero lucido che non stonano affatto sul nuovo modello.

L’abitacolo è invece il regno dell’Alcantara, quindi dell’esclusività e della sportività. Il logo Cupra appare sul volante mentre le cuciture dei sedili sono grigie con effetto fibra di carbonio. I pedali sono in alluminio, mentre le cornici delle prese d’aria del climatizzatore e la consolle centrale sono in color nero lucido.

Tra i principali equipaggiamenti disponibili a richiesta spiccano il Performance Pack (che comprende performanti pinze freno Brembo da 18” di colore nero), il Carbon Fibre Exterior Pack (con spoiler posteriore e gusci degli specchietti retrovisori esterni), il Carbon Fibre Interior Pack (che prevede una plancia con modanatura in fibra di carbonio e i sedili in pelle). Gli esclusivi sedili avvolgenti CUPRA saranno disponibili dalla metà del 2019.

Cupra Ateca

Infine, per chi non li avesse notati, bastano e avanzano i quattro terminali di scarico sul bordo del diffusore a chiarire le idee a chi rimane scettico davanti a questa tipologia di SUV portato all’ennesima potenza. Gli esempi non mancano, specie tra le tedesche, non volendo scomodare la nostra Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio che stacca bellamente la concorrenza con i suoi 510 CV di potenza.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Renegade Days

Ancora pochi giorni per provare la nuova Jeep Renegade ai Renegade Days

Tempo di lettura: 1 minuto. È stato tanto il pubblico incuriosito, allo scorso Salone dell’Auto di Torino, dal debutto della …

something