in

Dakar 2017: Mini torna in forma nella settima tappa

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la breve pausa, la Dakar 2017 è tornata in piena attività con la disputa della tappa numero 7.

Con la cancellazione della sesta frazione, il percorso è stato ridisegnato per includere nel roadbook alcune delle destinazioni che erano originariamente parte del programma di sabato. Con l’accorciamento della quinta frazione e l’annullamento della sesta, la giornata di riposo a La Paz ha così dato agli organizzatori la possibilità di rivedere la prima parte della tappa marathon, che ha preso il via ieri mattina.

Il rinnovato percorso sabbioso, unito ai due giorni di pausa, ha sicuramente giovato a Mikko Hirvonen (FIN) e Michel Perin (FRA), e la coppia del team X-raid è tornata in piena forma al volante della MINI John Cooper Works Rally numero 303. Il finlandese ha completato la tappa di oggi al quarto posto a poco più di cinque minuti di distanza dai battistrada, mantenendo la quinta posizione nella classifica generale.

Il riposo ha sicuramente aiutato anche Yazeed Al Rajhi (KSA) che, sempre al volante di una MINI John Cooper Works Rally, ha pienamente recuperato dai problemi di salute della prima settimana. Al Rajhi ed il navigatore Timo Gottschalk (DEU) sono risultati i secondi dello schieramento X-raid al traguardo, con un ottavo posto di giornata sulla vettura numero 306. La loro posizione in graduatoria assoluta è tuttora da confermare a seguito di un ricorso.

La terza delle MINI John Cooper Works Rally al traguardo, la numero 308, ha terminato la settima tappa due posizioni più indietro al decimo posto. La solida performance di Orlando Terranova (ARG) e del navigatore Andreas Schulz (GER) li ha portati a mantenere la settima piazza assoluta in classifica, a meno di cinque minuti di distacco dai rivali diretti in sesta posizione.

Attorniati da Al Rajhi e Terranova nella classifica di giornata, Boris Garafulic (ARG) ed il navigatore Filipe Palmeiro (POR) hanno portato oggi al traguardo la MINI ALL4 Racing numero 314 in nona posizione. Lo stesso piazzamento mantenuto con successo nella classifica generale. 

Restano davanti al loro nell’assoluta Jakub Przygonski (POL) e Tom Colsoul (BEL), ottavi nonostante una giornata impegnativa. La loro MINI ALL4 Racing numero 316 ha completato la tappa in quindicesima posizione. 

Settima tappa portata a termine anche per i tre restanti equipaggi delle MINI ALL4 Racing. Mohamed Abu Issa (QAT) e Xavier Panseri (FRA) hanno chiuso sedicesimi, mentre Stephan Schott (GER) e Paulo Fiuza (POR) si sono piazzati al venticinquesimo posto. Trentesima posizione invece per Sylvio deBarros (BR) e Rafael Capoani (BR).

La seconda parte della tappa marathon ha preso il via oggi dalla caserma di Uyuni e si completerà a Salta, per una distanza totale di 892 chilometri.

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Nuovi turni nello stabilimento di Rennes per il lancio della nuova Peugeot 5008

Incidente per Valentino Rossi a bordo di un’Audi RS6