in

Dakar 2022: la nuova era dei rally raid inizia con Audi

Audi RS Q e-tron
Audi RS Q e-tron
Tempo di lettura: 2 minuti

Tra pochi giorni la Dakar vivrà un nuovo inizio, grazie ad Audi. La Casa dei quattro anelli, che si impegna in prima persona nella gara che apre la stagione sportiva 2022, porta al debutto il nuovo prototipo RS Q e-tron dotato di propulsore elettrico con range extender. Audi è solita introdurre nel mondo delle corse innovazioni importanti come fece a Le Mans con i motori Diesel, e ora tocca alla Dakar. 

La Dakar costituisce la sfida più difficile ed estrema immaginabile per il nostro innovativo prototipo elettrico con range extender”, afferma Julius Seebach, Amministratore Delegato di Audi Sport GmbH e Responsabile delle attività sportive internazionali del Brand. “Non abbiamo mai realizzato una vettura tanto evoluta e complessa, oltretutto con tempistiche così serrate. Il nostro primo, vero, test di durata sarà il rally raid più impegnativo al mondo”. Durante le dodici tappe nel deserto saudita, Audi RS Q e-tron si troverà a competere con 91 vetture e condividerà la traccia con veicoli di cinque diverse categorie, spaziando dalle auto alle moto, dai quad ai buggy sino ai possenti truck.

La storia di Audi nei rally è cosa nota

Dal 1981 la divisione sportiva dei quattro anelli ha gareggiato nel mondiale rally con la mitica Audi quattro ma il 2022 segna l’inizio di una nuova esperienza. La Casa di Ingolstadt si rende pioniere della rivoluzione energetica nei rally raid e mira a lottare per la vittoria assoluta contro competitor dotati di motorizzazioni tradizionali.

Non sarà infatti per niente facile l’avventura della RS Q e-tron tra percorsi ricchi di sabbia, acqua, temperature rigide e il cosiddetto “fesh fesh”, la polvere che si insidia ovunque quando si corre nel deserto. Tante sfide cui deve rispondere tanta esperienza, ecco perchè Audi ha scelto un dream team di prima categoria.

Dakar 2022: Audi ha scelto l’esperienza e il talento

audi dakar 2022

Saranno parte della Dakar 2022 Stéphane Peterhansel, il pilota più vittorioso di sempre alla Dakar con ben 14 successi, e Carlos Sainz, che ha ottenuto tre vittorie assolute ed è un campione del mondo rally. Non meno talentuoso è Mattias Ekström, driver eccezionalmente versatile con il quale in passato Audi ha celebrato innumerevoli vittorie, specie nel Campionato Tedesco Turismo (DTM) e nel Campionato del Mondo Rallycross. 

I tre esemplari di Audi RS Q e-tron al via della Dakar sono iscritti sotto l’egida ufficiale Audi Sport. Il Brand si avvale del supporto del team Q Motorsport GmbH con sede a Trebur, in Germania.

In Arabia Saudita, Audi Sport e Q Motorsport potranno contare su di un team di 80 persone che spazia dai piloti agli ingegneri di macchina, dai responsabili della logistica ai medici e fisioterapisti incaricati del benessere degli equipaggi.

Programma Dakar 2022: le cose da sapere

audi dakar 2022
Audi RS Q e-tron

Il programma della Dakar 2022 prevede 12 tappe con percorrenze giornaliere sino a oltre 800 chilometri. La distanza totale da coprire è di 8.099 chilometri, dei quali 4.252 km di prove speciali cronometrate.

Il raid ha inizio il giorno di Capodanno a Jeddah e termina nella stessa località il 14 gennaio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    gamma jeep 4xe

    Jeep 4xe: guida all’acquisto del SUV ibrido plug-in

    hyundai nexo

    Hyundai Nexo stabilisce un nuovo record in condizioni estreme