in

FIAT 600: nuovi avvistamenti per il muletto fuori dall’Italia

Tempo di lettura: 2 minuti

La nuova FIAT 600 è sempre più in vista. Ci sono stati nuovi avvistamenti in Germania per il muletto del prossimo B-SUV italiano, immortalato in alcune foto spia con delle vistose camuffature. Alcuni dettagli non sono scappati, anche se ci si chiede ancora se la vettura tenderà ad essere più un urban SUV oppure un monovolume rialzato.

FIAT 600: nuovo avvistamento e foto spia

La nuova FIAT 600, vale a dire l’erede della 500X sviluppata dalla base della Jeep Avenger, è stata avvistata ancora una volta. Il muletto della vettura torinese è stato immortalato in alcune foto spia. Nelle immagini non posso non balzare all’occhio le invasive camuffature, sotto le quali il prototipo mostra già tratti somatici che ricordano parecchio la FIAT 500 elettrica. Quest’automobile, un qualcosa a metà tra una monovolume rialzata ed un urban SUV, potrebbe debuttare nelle prime settimane della prossima estate. Sarà proprio in quel periodo che la Casa piemontese affiancherà il nuovo modello alle 500L e 500X, con quest’ultime che gradualmente andranno in pensione. Dalla foto si evince come le dimensioni e le forme del muletto siano compatte con una lunghezza all’incirca di 4 metri così da accontentare sia chi scende da una 500X sia chi vuole sostituire la 500L. L’ispirazione sarebbe provenuta non solo dalle due versioni più grandi della FIAT 500 e dalla gemella Jeep Avenger, ma anche da un altro brand del gruppo Stellantis. Si tratta delle Opel Mokka e Crossland.

FIAT 600: sia elettriche a benzina

Il prototipo di FIAT 600 avvistato fuori dai confini nazionali è precisamente un muletto elettrico basato sulla piattaforma STLA Small (ex Peugeot CMP), sviluppata precedentemente da PSA prima della fusione con FCA. La nuova FIAT 600 potrebbe essere proposta solo su alcuni mercati sia in versione termica (1.2 turbobenzina da 100 CV e 205 Nm a trazione anteriore con cambio manuale) che elettrica (156 CV e 260 Nm) come per Avenger, mentre su altri mercati sarà solo elettrica. FIAT 600 sarà poi prodotta prodotta in Polonia, a Tychy, sulla stessa linea di produzione di Avenger e della terza in ordine di arrivo, il futuro B-SUV Alfa Romeo atteso per fine anno.

FIAT 600: l’estetica si inizia a intravedere

L’estetica della nuova FIAT 600 prende chiari spunti dalle varie versioni di 500. Basta soffermarsi su fari tondi a LED, luci diurne e fendinebbia. Il posteriore si lascia notare per i gruppi ottici con andamento verticale e per le linee muscolose. Il tetto, invece, è un po’ più squadrato, mentre la fiancata sarà caratterizzata da dei paracolpi inferiori in plastica. L’attesa per l’arrivo sul mercato di FIAT 600 è già palpabile. Sarà in grado di bissare il successo della 500e, una delle elettriche più amate sul mercato? Non vediamo l’ora di vedere la versione di produzione.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Winkelmann, presidente Lamborghini: “Risultati 2022 oltre le aspettative”

    Ferrari 296 GTB Novitec: con il tuning l’ibrida alza la voce [VIDEO]