lunedì, 22 ottobre 2018 - 16:50
Home / Archivio / “FIAT Likes U” sbarca in Europa con “Fiat Two of a Kind”
Autoappassionati

“FIAT Likes U” sbarca in Europa con “Fiat Two of a Kind”

Tempo di lettura: 2 minuti.

Cavalcando l’onda del successo avuto nelle università italiane, Fiat estende la sua iniziativa alle eccellenze europee. Il primo ateneo coinvolto sarà il prestigioso “Royal College of Art” di Londra.

L’edizione inglese dell’iniziativa “Fiat Likes U” è quindi la naturale evoluzione del progetto nato nel 2012 dalla collaborazione tra Fiat e il Ministero dell’Istruzione Italiana, con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente. Per la prima volta in Europa, una casa automobilistica si è impegnata con il mondo dell’Università in un’iniziativa a tutto tondo, concreta, semplice e ricca di opportunità.

Fiat infatti è da sempre attenta ai bisogni concreti della mobilità quotidiana dei giovani. Una mobilità volta alla riduzione dell’impatto ambientale, ai bassi consumi e ai costi di gestione contenuti. Allora quale miglior modo di pensare ai giovani se non investendo sul loro futuro e più nello specifico sull’università stessa? Questa è l’ idea che Fiat si è proposta creando “Fiat Likes U”.

Gli studenti del prestigioso ateneo inglese potranno così vivere un’esperienza unica attraverso i tre ambiti principali del progetto “Fiat Likes U”: mobilità sostenibile con car sharing gratuito, stage retribuiti con borse di studio, possibilità di un lavoro a tempo determinato per il Fiat Ambassador.

Inoltre, per coloro che ambiscono a giocare un ruolo da protagonisti nel mondo del design automotive, l’edizione inglese prevede “Fiat Two of a Kind”, un importante percorso formativo che consentirà sia di conoscere da vicino il lavoro del Centro Stile Fiat, attraverso una serie di lectio magistralis tenute dai massimi esponenti del car design automotive, sia di partecipare ad un concorso finale che premierà le migliori proposte di design applicate ai modelli Fiat Panda e Fiat 500.

Il progetto vedrà sfidarsi 14 team, ciascuno composto da 5 studenti, sulle possibili evoluzioni dei modelli 500 e Panda per il 2020. Verrà chiesto ai partecipanti di creare e sviluppare nuove soluzioni, sia per gli interni che per gli esterni, che mirino al digitale, all’interattività e alla sostenibilità.

Il premio per i 10 vincitori sarà la possibilità di accedere ad ulteriori stage a Torino tra luglio 2014 e febbraio 2015 ed un soggiorno offerto dall’azienda che consentirà agli studenti di visitare il Centro Stile di Torino e assistere per quattro giorni all’avvio della realizzazione dei modelli in clay.

Fiat inoltre, nel periodo tra ottobre e dicembre 2013, permetterà agli studenti del “Royal College of Art” di Londra di usufruire di un servizio di car sharing completamente gratuito a bordo dei modelli Panda e 500.

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …

something