in

Ford Mustang: la rinascita della storica con un restomod

Tempo di lettura: < 1 minuto

Sei generazioni e un fascino intramontabile, la Ford Mustang è una vera e propria pietra miliare dell’automobilismo. È proprio il suo essere unica che ha spinto negli anni diversi preparatori ed aggiornare meccanica e stile. L’ultimo restomod non è esente da tutto ciò, anche se, a conti fatti, non si tratta puramente di una Mustang.

A realizzare questa Ford Mustang Convertible (soprannominata Caged) sono stati gli specialisti di Ringbrothers, che hanno dato vita ad un restomod estremo che di originale mantiene davvero ben poco, ma il risultato è davvero degno di nota.

Ford Mustang: sembra quella 1964, ma è un restomod

A prima vista la Ford Mustang è ispirata a quella del 1964 e sembra originale in tutto e per tutto, in realtà ne conserva solo i copriruota. Dimensioni aumentate di un pollice (2,54 cm) in lunghezza e larghezza per il nuovo telaio, modificata in larghezza anche la griglia anteriore, permettendo una maggiore aerazione al motore.

Sotto al cofano è alloggiato un motore V8, ma non quello della Mustang anni ’60, bensì un più moderno 5 litri Coyote dalle specifiche non comunicate. La trazione è posteriore, il cambio è automatico 10 a 10 rapporti dell’attuale generazione di Ford Mustang. Le modifiche meccaniche prevedono anche assetto rivisto sia all’anteriore sia al posteriore. Vintage e minimal è l’abitacolo, in linea con quello originale, quindi niente monitor dell’infotainment, strumentazione digitale o sedili sportivi. Il prezzo di questa Ford Mustang non è stato comunicato, ma sarà abbastanza esoso.

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0

    Land Rover Defender: la versione estrema con un V8 da 600 CV

    Lamborghini in Costa Smeralda apre la sua Lounge e presenta il nuovo Yacht