domenica, 9 Agosto 2020 - 22:48
Home / Notizie / Curiosità / General Lee, 40 anni di salti e acrobazie
general lee

General Lee, 40 anni di salti e acrobazie

Tempo di lettura: 2 minuti.

General Lee, la Dodge Charger più famosa del mondo con il suo indimenticabile numero 01 sulle fiancate. Ecco la sua storia!

Ci sono auto, come gli attori, che passano alla storia dopo un ruolo particolarmente fortunato in un film o una serie tv: è il caso della De Lorean DMC-12 di Ritorno al Futuro o della Ford Gran Torino di Starsky & Hutch.

Fra gli esempi non si può non citare l’auto protagonista di questo articoli, ossia il mitico General Lee, se proprio volete la Dodge Charger di Hazzard, serie televisiva andata in onda negli Stati Uniti per 7 stagioni dal 1979 il cui successo nel mondo – le repliche in Italia sono tornate in onda ad inizio 2019 – è dovuto anche alla Dodge Charger guidata dai cugini Duke, che insieme alla provocante cugina Daisy tengono testa al cattivo Boss Hogg e allo Sceriffo Rosco.

I finestrini come portiere

general lee

Per la serie tv è stata utilizzata la Camaro di seconda generazione, aggiornata rispetto a quella del 1966. A spiccare è il colore arancio, ma fra le personalizzazioni vanno citate anche il numero 01 nelle fiancate, la bandiera degli Stati confederati al tetto, il clacson personalizzato (riproduce la melodia di una canzone popolare statunitense) e l’assenza delle portiere, saldate alla carrozzeria come per le auto da corsa: Bo e Luke vi entravano “calandosi” dai finestrini. Questo non era solo un vezzo, perché i protagonisti di Hazzard la utilizzavano saltuariamente la Charger in gare del campionato Nascar. 

Lo sapevate? Più di un esemplare ad episodio

Il successo di Hazzard e del Generale Lee è legato ai salti e alle acrobazie compiute nei 147 episodi della serie, tanto spettacolari quanto “deleteri” per le Charger utilizzate: stando alle ricostruzioni, nel corso delle riprese ne sono stati utilizzati fra i 255 ed i 325 esemplari.

general lee

Tutti rigorosamente con motore V8, che del resto era l’unico disponibile per la seconda generazione della muscle car americana, nelle cilindrate da 5.2 a 7.2 litri.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Lancia Delta Integrale video storia

Lancia Delta Integrale: la storia con le bellissime immagini originali [VIDEO]

È il Centro Storico Fiat che, direttamente dal suo canale Youtube, racconta la storia del …