venerdì, 7 Agosto 2020 - 0:19
Home / Notizie / Sicurezza / Guida contromano, Bosch propone la sua soluzione
guida contromano

Guida contromano, Bosch propone la sua soluzione

Tempo di lettura: 2 minuti.

Se ne parla da domani ai Torino Digital Days ma se ne dovrebbe parlare di più. Quanti incidenti, ogni anno, vedono protagonisti persone, spesso anziane, con la loro guida contromano? Le Case sembrano immobili nel cercare una risoluzione a questa annosa questione ma non è così per Bosch che ha appena presentato il wrong-way driver warning.

Di cosa si tratta?

Ai Torino Digital Days, in diverse location del capoluogo piemontese, si parla di innovazioni digitali in grande di cambiare le abitudini dei consumatori, aumentando anche la loro sicurezza. Bosch proprio su questo aspetto si è concentrata, ossia con un focus sulle nuove frontiere della mobilità e sul servizio wrong way driver warning.

La guida contromano, cui spesso è difficile trovare una ragione logica, in realtà è un effetto collaterale della terza età cui solo la tecnologia può effettivamente porre rimedio. Prima ancora della tecnologia, tante vite possono essere salvate grazie al tempismo.

Solo in Germania, ogni anno, vengono trasmessi circa 2.000 avvisi di guida contromano. Tuttavia, molto spesso la comunicazione avviene troppo tardi e un terzo degli incidenti di questo tipo si verifica dopo che il guidatore ha già percorso una media di 500 metri. Per questo, Bosch ha sviluppato il wrong-way driver warning che, in caso di pericolo, invia un avviso al conducente che viaggia contromano e agli altri veicoli connessi nelle vicinanze, entro 10 secondi.

Si parte dalla Germania

In Germania il servizio è già attivo: il sistema di avviso di circolazione sulla carreggiata sbagliata di Bosch è stato infatti integrato nell’app Antenne Bayern. In questo modo, non appena un veicolo si avvicina a un ingresso o a un’uscita dell’autostrada, il wrong-way driver warning trasmette automaticamente dati di movimento al cloud Bosch in modo anonimo. La tecnologia Bosch confronta quindi la direzione del veicolo con la direzione di marcia consentita, che è memorizzata in un database online.

Se queste due informazioni non combaciano, il sistema avvisa il guidatore contromano del suo errore. Inoltre, l’app allerta immediatamente anche tutti gli altri veicoli in pericolo che si trovano nelle vicinanze. La comunicazione basata su cloud si interrompe non appena cessa l’emergenza relativa alla guida contromano.

Bosch sta lavorando attivamente con l’obiettivo di stringere partnership anche in Italia, fornendo il wrong-way driver warning gratuitamente agli sviluppatori di app che utilizzano il segnale GPS, così da porre le basi per la diffusione capillare della tecnologia.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

riconoscimento vocale citroen

Citroen all’ascolto: basta la propria voce per gestire diverse funzioni

Citroen da sempre è attenta alle esigenze delle persone e dei loro veicoli. Da C3 …