in

Guidare i modelli ibridi ed elettrici Peugeot è Cool, ecco perchè

Peugeot e-208 elettrica
Tempo di lettura: 2 minuti

La casa del Leone vive l’ecosostenibilità non solo come un’offensiva commerciale. Al contrario, afferma che la guida di modelli ibridi Peugeot e 100% elettrici si sposa alla perfezione con uno stile di vita cool. Perché?

Modelli ibridi Peugeot e puri elettrici: la mobilità futura

Il mondo dell’auto continua ad attraversare un radicale cambiamento, soprattutto in termini di mobilità ecosostenibile.

Tra le varie soluzioni automobilistiche troviamo i LEV (low emission vehicle) con la spina, rappresentati:

  • da plug-in hybrid (PHEV)
  • da motorizzazioni 100% elettriche (BEV)

Il Leone ha scelto di intraprendere la strada della transizione energetica offrendo le tecnologie PHEV e BEV, tra modelli ibridi Peugeot e 100% elettriche.

La battaglia che Peugeot porta avanti per distinguersi sul mercato, si nota in termini di know-how su tecnologia e assistenza alla guida.

Le radici dell’elettrificazione in Peugeot risalgono all’inizio degli anni ‘40 del secolo scorso, quando introdusse la compatta VLV 100% elettrica. Un modello destinato alle consegne dei pacchi nei centri città.

Filosofia del Leone: cosa significa guidare elettrico?

Secondo Peugeot è difficile da raccontare, spiegare cosa si sente passare da una vettura a combustione a una LEV con la spina.

Guidare modelli ibridi Peugeot o 100% elettrici significa entrare in una nuova dimensione. È oramai noto il silenzio che ci accompagna in ogni guida, in minima parte interrotto dai rumori esterni, dal traffico.

Molti appassionati di auto pensavano (giustamente) che per divertirsi al volante servisse un motore a combustione con un timbro, una “voce” ben distinta. Ad oggi non tutti, ma una buona parte di appassionati d’auto hanno appoggiato lo stile elettrico. In fin dei conti, anche il silenzio ha il suo sound.

Entrano in gioco anche le vibrazioni, una sensazione silenziosa e fluida. Se il vantaggio uditivo è immediatamente percepibile, l’assenza di vibrazioni è forse un aspetto che si valuta in un secondo momento. In breve, il comfort di bordo ne beneficia.

Un altro elemento di distinzione (e di dibattito tra appassionati di auto) è la sensazione olfattiva. È vero, sono lontani gli anni in cui le vetture erano ancora prive di marmitta catalitica, ma con questa rivoluzione “green” cambierà (ad esempio) anche la percezione tradizionale dell’odore della benzina.

Elettrico = dinamico e performante

L’evoluzione di modelli ibridi Peugeot e 100% elettrici non si ferma. Porta avanti la necessità di eguagliare e superare le guide dinamiche e di performance delle varianti tradizionali a combustione.

Peugeot e-208 100% elettrica oggi è la versione più performante della gamma. Passa da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi.

O ancora il nuovo Peugeot 3008 Hybrid4, che sfrutta la tecnologia ibrida plug-in per offrire, con il supporto di tre motori, una potenza complessiva di 300 CV. Passa da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi, lo stesso tempo impiegato da una sportiva di razza quale era la Peugeot RCZ R di pochi anni fa.

In conclusione, secondo il Leone non si tratta solo di un nuovo approccio ecosostenibile alla mobilità, ma di un nuovo modo di concepire il piacere di guida, di vivere un’auto. Certamente è un dibattito ancora molto acceso. Ma prende sempre più terreno l’idea per cui guidare elettrico non sia semplicemente ecosostenibile, ma un “nuovo stile cool”.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    cristiano ronaldo ferrari

    Cristiano Ronaldo in visita a Maranello: visita di cortesia o voglia di shopping?

    Cupra Italia

    Cupra Italia diventa official automotive partner di VR46 Riders Academy