lunedì, 6 Aprile 2020 - 10:11
Home / Notizie / Curiosità / Hall of Legends Alfa Romeo: il nuovo museo virtuale del Biscione

Hall of Legends Alfa Romeo: il nuovo museo virtuale del Biscione

Tempo di lettura: 2 minuti.

In occasione del lancio della nuova Giulietta Sprint e del 60esimo anniversario della capostipite, Alfa Romeo ha realizzato la sua “Hall of Legends” che consente di vivere un’emozionate viaggio nel tempo.

Disponibile in italiano e francese, successivamente negli altri Paesi europei, il nuovo sito rende omaggio alla Giulietta Sprint del 1954 (da noi provata) ponendola subito al centro della sua Home Page, insieme ad altre due vetture Alfa Romeo che hanno fatto la storia dell’automobilismo mondiale: la 1750 e la 33 Stradale. Da qui si accede alle “stanze” del museo non prima di aver visto un video tutorial di 60 secondi che illustra i contenuti della visita.

Le stanze sono organizzate per decadi e ospitano le vetture d’epoca  del Museo Storico Alfa Romeo, di cui  sono disponibili viste interattive a 360°, gallery fotografiche, dettagli tecnici e curiosità. Ogni sala del museo ha le pareti in bianco e nero per mettere in risalto l’auto in primo piano che è significativa di quel periodo storico. Si passa da una stanza all’altra, da una decade all’altra, come se l’utente facesse davvero una visita del museo: il sito è stato sviluppato in  HTML5 e offre una navigazione con virtual scrolling che attiva la visualizzazione di sequenze di immagini di visita del museo dal punto di vista dell’utente, come se si stesse camminando attraverso le stanze virtuali.

Navigabile da desktop e tablet e con i principali browser, la “Hall of Legends  Alfa Romeo” può essere visitato anche selezionando i modelli storici, i designer o altre categorie: qualunque sia il criterio di esplorazione scelto, l’esperienza di visita è realmente suggestiva e consente di vivere una “brand experience” unica.

Il sito museale è accessibile anche dal portale Alfa Romeo che recentemente è stato rinnovato nella grafica e navigazione rendendolo più accattivante esteticamente ma anche più immediato nella consultazione (ad esempio, l’utente trova in ogni pagina le “call to action” principali: configura, chiedi un preventivo, richiedi un test drive eccetera).

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

abarth 695 70 anniversario

Abarth trionfa con una serie di premi internazionali

Abarth si è aggiudicata diversi premi internazionali nei primi mesi del 2020, a conferma della …