in

La Car of the Year 2022 Kia EV6 entra nella collezione permanente del Mauto di Torino

Tempo di lettura: 3 minuti

Kia EV6 stupisce ancora una volta, dopo aver vinto il prestigioso Car of the Year 2022; il crossover 100% elettrico di Kia sigla un altro importantissimo trauardo in una delle location più iconiche dell’automobilismo italiano. Grazie a una collaborazione tra Kia Italia e la direzione del Museo Nazionale dell’Automobile, per la prima volta una vettura asiatica entrerà nella collezione permanente del MAUTO.  

Kia EV6 è arrivata sul mercato italiano diventando un riferimento assoluto per i veicoli 100% elettrici a zero emissioni. EV6 è l’ambassador delle ambizioni globali di Kia nel porsi come leader per le soluzioni di mobilità elettriche del futuro – racconta l’Amministratore Delegato di Kia Italia, Giuseppe BittiOggi siamo lieti di siglare un altro traguardo incredibile che segna il passo di crescita che Kia sta dimostrando a livello globale. Poter fregiarsi della presenza stabile di una nostra vettura all’interno di una vera istituzione nel panorama automotive nazionale come il MAUTO ci riempie di orgoglio e soddisfazione”.

E i dati di vendita sottoscrivono questo successo: dal momento del lancio globale avvenuto nella primavera del 2021, in tutto il mondo sono state vendute circa 29.600 EV6, di cui ben 16.000 in Europa, mentre in Italia gli ordinativi superano già le 200 unità.

Il successo di EV6 è centrato sui concetti di tecnologia e design, due elementi chiave che lavorano con efficacia sul traget di riferimento – spiega Giuseppe Mazzara, Marketing Communication & CRM Director di Kia ItaliaCon questa vettura Kia ha saputo coniugare il meglio dell’offerta tecnologica per la mobilità elettrica a un design avvenieristico che è diventato vero e proprio manifesto per la genesi delle Kia del futuro”.

L’installazione curata dagli architetti Ludovica Serafini e Roberto Palomba, già vincitori di molteplici premi tra cui il Compasso d’oro, si concentra sull’arte del light design. Grazie allo studio delle linee di luce, l’installazione mette in scena l’effetto ottico ideale a rappresentare l’energia che avvolge l’EV6 quando è in movimento. 

Il nostro processo creativo è come l’architettura, tutto deve essere messo in dialogo. Quando vivi un edificio, entri al suo interno, il suo spazio ti avvolge, al suo interno ci sono gli oggetti, le lampade, i divani, ogni dettaglio è parte di un sistema più complesso che solo la luce riesce a raccontare – spiega Ludovica Serafini – L‘installazione della nuova KIA EV6 grazie alla collaborazione con KIA e all’agenzia Innocean Italy, risponde proprio a questa domanda: qual è l’elemento che mette in relazione l’oggetto macchina con lo spazio che poi ospiterà l’allestimento?  L’auto durante il suo unveiling verrà presentata in modo statico, dunque, abbiamo deciso di lavorare con l’unico elemento con cui non potevamo lavorare – il movimento”.

Secondo Roberto PalombaIl movimento di un oggetto genera un flusso di vento dove l‘oggetto sembra essere avvolto da una energia incredibile. L’opera luminosa – Moving Inspiration – visualizza l’energia che la EV6 avrebbe nel suo movimento, andando proprio ad esaltare quelle linee che creano il suo design armonico e proiettato nel futuro”.             

Siamo particolarmente orgogliosi di accogliere la Kia EV6 nella collezione permanente del MAUTO, una tra le più prestigiose al mondo. Sin dalla fondazione del Museo quasi novant’anni fa, le vetture sono state raccolte per donazione da parte delle case costruttrici e dei proprietari, con l’intento di divulgare la storia dell’automobile e appassionare le nuove generazioni a questo straordinario prodotto di ingegneria e design, che non ha mai cessato di evolvere, stupire, emozionare – dichiara Mariella Mengozzi, Direttore MAUTO –  La donazione della EV6, con la sua efficace e creativa installazione, si inserisce perfettamente in questa lunga tradizione, e siamo certi che contribuirà ad incuriosire e a stimolare i giovani a raccogliere le sfide per la mobilità del futuro.” 

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Tesla si schianta in Liguria: nel mirino l’Autopilot, non ha riconosciuto un ostacolo

    noleggio protetto

    Arval Adaptiv: come funziona l’abbonamento mensile all’auto