in

Land Rover Discovery Sport – Salone di Parigi 2014 Live

Foto di Gabriele Bolognesi
Tempo di lettura: 2 minuti

Land Rover ha presentato la nuova Discovery Sport, il SUV compatto premium primo membro della nuova famiglia Discovery. Unica nel segmento, la Discovery Sport abbina linee dinamiche e configurabilità dei 5+2 posti all’integrità ingegneristica e progettuale, il tutto in un veicolo dall’impronta a terra compatta. La vettura sarà disponibile dai primi mesi del  2015, con prezzi a partire da 35.600 euro.

Scocca leggera, nuovo assale multilink

La struttura monoscocca è un mix di acciaio al boro, acciaio ad alta resistenza e pannelli in alluminio. Questo assicura una base forte e rigida, ideale per prestazioni dinamiche eccezionali, ed alti livelli di rigidità torsionale. Un nuovo assale posteriore multilink incrementa l’agilità, l’articolazione delle ruote e – in abbinamento ai componenti in alluminio leggero delle sospensioni ed all’attenta taratura degli ammortizzatori – permette di copiare perfettamente il terreno, qualsiasi siano le condizioni di quest’ultimo. Il nuovo assale riduce inoltre i rumori in cabina e minimizza l’intrusione delle torri delle sospensioni nel vano di carico: fattore chiave per poter garantire un eccellente spazio per i bagagli e i 5+2 posti. 

Discovery Sport 03

Motori eccezionalmente efficienti

Al lancio è disponibile una gamma di quattro cilindri con turbocompressore, benzina e diesel, tutti equipaggiati con tecnologia Stop/start, iniezione diretta ad alta pressione, componenti interni a basso coefficiente di attrito e carica rigenerativa intelligente, per la massima economia e prestazioni straordinarie.

Le versioni benzina montano un motore Si4 da 2 litri in alluminio, da 240 CV ed iniezione diretta, che vanta livelli prestazionali paragonabili a un sei cilindri ed è molto compatto, riducendo i pesi e le emissioni di CO2 del 20% rispetto a motori di maggiore cilindrata e potenza simile.

I turbodiesel sono da 2.2 litri: il TD4 da 150CV ed l’SD4 da 190 CV. Entrambi erogano una coppia da 420 Nm per una grande facilità al sorpasso, e presentano consumi che scendono fino a 5,6 l/100 km.

Più avanti nel 2015 verrà presentato anche un nuovo motore turbodiesel, l’ED4, con emissioni di 119 g/km e bassi consumi.

A tutti i propulsori può essere abbinata un’avanzata trasmissione automatica ZF 9HP48 a nove rapporti che offre l’impareggiabile, in termini di raffinatezza, efficienza, capacità in off-road e coinvolgimento nella guida. Sulle versioni diesel è inoltre disponibile la trasmissione manuale M66 a se marce.

Capacità all-terrain da primato della classe

Discovery Sport 02

Per la massima versatilità, e per offrire al cliente la più ampia scelta, sono disponibili tre sistemi di trazione: 4×2, 4×4 integrale permanente o l’Active Driveline. Quest’ultimo commuta la trazione fra i due sistemi 4×4 e 4×2, per un’impareggiabile combinazione di agilità su strada, capacità in off-road ed efficienza ovunque.

Le capacità in fuoristrada sono sempre state il nucleo del DNA Land Rover. Naturalmente la scocca della Discovery Sport è stata ottimizzata per i terreni più duri, con eccellenti angoli caratteristici e luce libera da terra, ed una capacità di guado di 600 mm, da primato della classe.

Tutte la versioni 4×4 sono dotate del Terrain Response LR, che ottimizza le risposte della Discovery Sport alle condizioni del terreno. Sono disponibili fino a cinque programmi: Generico; Erba/ghiaia/neve; Fango e Solchi; Sabbia. La modalità Dynamic è opzionale ed incrementa le prestazioni su asfalto ed il feedback per il pilota.

Nuova Discovery Sport 2015

[iframe width=”600″ height=”338″ src=”//www.youtube.com/embed/Q0TXfeMsxRg” frameborder=”0″ allowfullscreen ]

Guidatore della domenica

Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Autore

What do you think?

Foto di Gabriele Bolognesi

Alfa Romeo Giulietta Sprint – Salone di Parigi 2014 Live

Foto di Gabriele Bolognesi

Nuova Honda Civic Type R – Salone di Parigi 2014 Live