in

Le condizioni di Michael Schumacher? Parla la moglie Corinna

Corinna e Michael Schumacher
Tempo di lettura: 2 minuti

Intervistata dal canale TV francese Télé-Loisirs, Corinna ha parlato delle condizioni di Michael Schumacher, suo marito, a seguito dell’ormai ben noto incidente sugli sci del 29 dicembre 2013.

Da quel giorno non sono mai state diffuse foto o notizie precise riguardanti le sue condizioni di salute, anche se molti indizi ci hanno portato a pensare a una situazione molto grave e difficilmente recuperabile. Se il documentario su Netflix Schumacher ci racconterà sicuramente qualche interessante aneddoto sul Kaiser, a svelare qualcosa in più sulla situazione attuale è stata Corinna, la sua compagna di vita che non lo ha mai abbandonato e, anzi ha preservato le segretezza delle informazioni, per evitare lo “sciacallaggio” dei media e dei mezzi di comunicazione.

Durante la trasmissione francese, Corinna ha svelato più di quanto non abbia mai fatto, affermando che le condizioni di Schumacher erano, e sono, molto complicate, ma lui c’è, è presente. “Mi manca ogni giorno. Ma non solo a me: ai bambini, alla famiglia, a suo padre, a tutti quelli intorno a lui. A tutti manca Michael. Ma lui è lì, anche se in modo diverso.”

La moglie di Michael Schumacher ha poi aggiunto riguardo le sue condizioni: “Attualmente viviamo insieme a casa. È in cura e facciamo di tutto per migliorare le sue condizioni, per assicurarci che sia a suo agio e per fargli sentire la nostra presenza, il nostro legame. Come famiglia, cerchiamo di andare avanti come avrebbe voluto Michael e come lo vorrebbe ancora. La vita va avanti. Michael ci ha sempre protetto, e ora noi stiamo proteggendo lui. Io e Michael facciamo terapia per ottenere miglioramenti. La vita privata è privata.”

Un ulteriore dettaglio su quel maledetto giorno dell’incidente viene fuori dalle parole della moglie di Michael. Corinna, infatti, riporta le parole di Michael pronunciate quel giorno poco prima di andare a sciare: “Mi disse che la neve non era ottimale e che avremmo potuto cambiare meta e andare a Dubai a fare skydiving”.

Frasi importanti e toccanti, che si aggiungono a quelle recenti di Jean Todt e a quelle del figlio Mick, che si è pronunciato in maniera molto commovente affermando che rinuncerebbe a tutto per poter parlare ancora con suo padre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    alfa romeo giulia 6c villa d'este

    Alfa Romeo Giulia 6C Villa d’Este: motori, interni, informazioni

    incidente porsche carabinieri

    Guida in ciabatte la Porsche e si schianta contro i Carabinieri: è accaduto a Torino