sabato, 21 luglio 2018 - 1:34
Home / Notizie / Mercato / Mercato auto online: le tendenze del 2016 secondo Autoscout24

Mercato auto online: le tendenze del 2016 secondo Autoscout24

Tempo di lettura: 4 minuti.

Da anni il mercato delle auto online ha conosciuto un vero e proprio boom, complice la semplicità di utilizzo e le tante offerte che si possono trovare scorrendo le pagine dei siti dedicati; ma come si orientano le scelte degli italiani nell’acquisto di una nuova auto? Ce lo rivela AutoScout24, il celebre portale dedicato alla compravendita di veicoli sul web, in questo link.

Al centro dell’attenzione del primo marketplace di auto in Europa, le visualizzazioni registrate nell’ultimo anno, poste a confronto con la disponibilità di veicoli sul territorio. Il risultato dell’analisi è una fotografia delle principali tendenze del mercato dell’auto online nel 2016, in Italia e nelle 10 maggiori città italiane.

BMW, brand più amato in Italia, Fiat prima a Napoli e Torino

Dall’analisi è emerso come il Marchio BMW sia quello più apprezzato e ricercato dagli italiani su AutoScout24, di pochi punti superiore ad Audi (11,1 % contro 10,9 %); segue Mercedes-Benz al 9,3 %. Fiat rimane invece il brand favorito nella città di Napoli (13,2 %) e Torino (15,3 %). Primato assoluto anche sul piano dell’offerta, con il numero maggiore di annunci pubblicati nel Paese e in tutte le località oggetto d’indagine.

I dati sui modelli di auto più apprezzati riflettono quelli che vi abbiamo appena illustrato, infatti sulle migliaia di modelli disponibili di ogni tipo e fascia di prezzo BMW Serie 3 si aggiudica in Italia il 3,7 % delle visualizzazioni totali, seguono Volkswagen Golf al 3,4 % e Audi A4 al 2,5 %. Le berline tedesche si confermano quindi le più apprezzate. Serie 3 è primo per interesse anche in 6 delle 10 delle città analizzate. Vetta sottratta alla celebre berlina tedesca da Volkswagen Golf, prima anche per numero di annunci pubblicati in Italia, a Torino, Genova e Bologna. Esito del tutto diverso a Napoli, dove il primato di auto più amata spetta invece alla Fiat 500L, qui al 2,6% delle visualizzazioni.

Ma come variano i prezzi delle auto a seconda del luogo di provenienza?  

Secondo lo studio, la variabilità maggiore riguarda l’Audi A4, in terza posizione tra le più amate a livello nazionale. Per il modello della Casa di Ingolstadt, differenza di 21.282 euro tra Trento, prezzo medio superiore, e Ravenna, prezzo medio inferiore.  Ampio margine di risparmio anche per la preferita dagli italiani, la BMW Serie 3. Il celebre modello della Casa bavarese costa mediamente di più a Reggio Emilia, meno a Trieste, con un distacco di 15.937,3 euro. Prezzi inferiori alla media nazionale per tutte le auto più amate a livello locale a Genova, Firenze e Bari.

Rivenditori e privati, a chi va la fiducia degli italiani?

Secondo lo studio, sono i rivenditori a conquistare maggiormente la fiducia degli italiani. Per gli annunci che li riguardano, il 64,5% delle visualizzazioni, a fronte del 54,3% sul piano dell’offerta. Il dato viene confermato anche per le città analizzate, dove prevalgono gli annunci dei rivenditori autorizzati. Decisa inversione di tendenza a Palermo e Catania, dove sono i privati a prevalere, con il 63 % e il 64 % delle visualizzazioni.

Propensione di spesa? Maggiore a Roma, Milano, Palermo e Bologna

Rispetto al costo che si è disposti a spendere per una nuova auto, l’anno che si sta per chiudere ha dimostrato una buona flessibilità da parte degli italiani. Complici le tenaglie della crisi, gli italiani si orientano per il 13,8 % ad auto comprese in una fascia di prezzo tra 0 e 3.000 euro, spesso auto usate. Le successive, tuttavia, seguono a pochi punti di distanza, con una buona e sorprendente percentuale di attenzione riservata anche alla fascia superiore, compresa tra 40.001 e 250.000 euro, all’8,6%. Roma, Milano, Palermo e Bologna vedono invece prevalere la fascia compresa tra 20.001 e 30.000 euro, esprimendo  così una maggiore propensione di spesa rispetto alle altre località oggetto di studio. I genovesi, come la tradizione insegna, preferiscono andare al risparmio e nella città ligure prevale una fascia di prezzo inferiore, per il 21,9 % degli analizzati. 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Renegade Days

Ancora pochi giorni per provare la nuova Jeep Renegade ai Renegade Days

Tempo di lettura: 1 minuto. È stato tanto il pubblico incuriosito, allo scorso Salone dell’Auto di Torino, dal debutto della …

something