martedì, 16 ottobre 2018 - 15:02
Home / Notizie / Novità / Mercedes AMG A 35 2019 | Salone di Parigi 2018 [LIVE]
AMG A 35

Mercedes AMG A 35 2019 | Salone di Parigi 2018 [LIVE]

Tempo di lettura: 4 minuti.

Pochi mesi fa è arrivata la nuova Mercedes-Benz Classe A, da noi subito messa alla prova (qui la trovate) con tutta la sua dose di tecnologia, MBUX (Focus Tech) in primis. La domanda però era sorta spontanea: quando seguiranno le versioni sportive, nei fatti la AMG A 35 e la più potente di tutte, l’AMG A 45? Per quest’ultima dovremo ancora aspettare, per la A 35 eccovi serviti.

La versione “emozionale” della compatta tedesca, quella che potremmo chiamare la hot hatch che rappresenta la prima pedina all’interno dello sterminato mondo AMG, si chiama appunto A 35 4Matic e tutto ruota attorno al potente motore 2.0, turbo, da 306 CV, capace di spingerla da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi e di farle toccare i 250 km/h, auto limitati.

Sviluppata parallelamente all’A 45, i cui veli cadranno nei prossimi mesi, si dice fine dell’anno (ancora un punto di domanda sulla potenza effettiva), la prima delle AMG è stata resa tale grazie a interventi mirati che hanno cambiato volto alla compatta tedesca che stiamo imparando a conoscere. Ad esempio, per aumentare la rigidità torsionale, i tecnici di Affalterbach hanno aggiunto una piastra di alluminio imbullonata sotto il motore, per aumentare la risposta dell’asse anteriore.

Anche altri due puntoni diagonali, posti nella parte anteriore del sottoscocca, contribuiscono a limitare la torsione e incrementare la rigidità. La base dell’assetto Ride Control AMG è lo stesso della nuova Mercedes-Benz Classe A, stabile in autostrada ad alte velocità e con un comportamento in curva estremamente dinamico e preciso. L’impianto frenante di base è lo stesso della Classe A ma sono state migliorate le capacità di anti-fading e la potenza complessiva, grazie alle pinze fisse monoblocco a 4 pistoni di nuova concezione con dischi da 350 millimetri, mentre sull’asse posteriore pinze a pugno a 1 pistone e dischi freno da 330 millimetri.

Cosa pulsa sotto il cofano?

AMG A 35
Sotto il cofano il potente quattro cilindri turbo 2.0 da 306 CV e 400 Nm di coppia

L’attenzione, però, si sposta inevitabilmente sul motore, vero gioiellino della fabbrica AMG. Per la sovralimentazione è stato adottato un turbocompressore a gas di scarico twin scroll, per ridurre al minimo le reciproche influenze negative tra i singoli cilindri durante il ricambio dei gas. In tal modo, la contropressione allo scarico, si riduce migliorando il ricambio dei gas e il rendimento del motore.

Il cambio adottato per la nuova AMG A 35 è il veloce Speedshift DCT 7G a doppia frizione, con i rapporti delle marce ottimizzati per offrire al guidatore una migliore accelerazione a qualsiasi velocità, insieme a tempi di innesto veloci e accoppiamenti ottimali nei passaggi alle marce superiori. C’è poi il Launch Control per la massima accelerazione da fermo e la modalità M, che permette di utilizzare i paddle al volante.

Inedite le modalità di guida: fino a quando l’ESP è attivo, il sistema 4MATIC rimane nella modalità “Comfort”. Non appena il guidatore preme il pulsante “ESP SPORT Handling” o “ESP OFF”, il sistema 4MATIC attiva la modalità “Sport” per incrementare l’agilità e innalzare i valori limite.  A queste si affiancano cinque programmi di marcia: Slippery (scivoloso), Comfort, Sport, Sport + e Individual.

Di serie, l’impianto di scarico AMG è dotato di una farfalla a regolazione automatica. A seconda del programma di marcia selezionato, la sonorità viene modulata da più delicata a più decisa.  Parlando infine del design, non mancano gli accorgimenti per renderla davvero cattiva. Sul frontale spiccano i tipici elementi di scuola AMG: mascherina del radiatore con doppia lamella, grembialatura anteriore AMG Line con flic sulle griglie delle prese d’aria, uno spoiler frontale ed elementi decorativi cromati sulle lamelle nelle prese d’aria esterne. I cerchi sono da 18” di serie mentre dietro non poteva mancare un piccolo alettone, più di figura che di sostanza.

Dentro non poteva mancare la vera novità della Classe A, l’MBUX, mentre l’ambiente è reso più sportivo dai sedili in pelle ecologica Artico con microfibra Dinamica in nero con cuciture di contrasto rosse e cinture di sicurezza rosse, o con pelle ecologica Artico nero/grigio digitale. Un bordino rosso sull’elemento decorativo in microfibra Dinamica e le bocchette di ventilazione con cornice rossa, donano un ulteriore tocco grintoso.

Grazie alle mille doti dell’MBUX, il guidatore può scegliere fra tre stili di visualizzazione AMG sul quadro di fronte a sè. Particolarmente incisiva è la modalità Supersport con contagiri circolare al centro e informazioni supplementari con grafici a barre, collocati a destra e a sinistra del contagiri: con una prospettiva tridimensionale, si estendono in profondità nello sfondo, creando un orizzonte artificiale. Tramite il menu AMG il guidatore può richiamare diverse schermate speciali, come Warm-up, Set-up, G-Force e dati del motore.

AMG Track Pace: solo per i track day

Per la nuova A 35 4MATIC è disponibile a richiesta anche l’AMG Track Pace. Un vero e proprio ingegnere di pista virtuale, incluso nel sistema multimediale MBUX, che, durante la guida in pista, registra più di 80 dati specifici (ad es. velocità, accelerazione, ecc.). Vengono inoltre visualizzati i tempi parziali e i tempi sul giro e la differenza rispetto al tempo di riferimento. Il colore diverso, verde o rosso, di alcuni elementi visualizzati, permette al guidatore di capire con un semplice colpo d’occhio, se il suo tempo è più veloce o più lento del record, senza dover leggere il crono.

AMG A 35
Aggressivo il posteriore: l’alettone e i vari dettagli aerodinamici fanno cambiare aspetto alla compatta tedesca

Oltre ai giri veloci, il guidatore può analizzare, ed eventualmente migliorare, la guida sulla base dei dati raccolti. La funzione può inoltre cronometrare e salvare i valori di accelerazione e decelerazione (p. es. 0-100 km/h, ¼ di miglio, 100-0 km/h). I circuiti celebri, come il Nürburgring o Spa Francorchamps, sono già presenti in memoria, ma in aggiunta è possibile registrare anche tracciati personali. La cartina può essere visualizzata in modalità 2D o 3D ed è possibile aggiornarla online.

La nuova A 35 AMG ve la sveleremo in diretta dal Salone di Parigi dove non potremo mancare. Nelle concessionarie, invece, arriverà a partire da gennaio 2019 ma sarà già ordinabile da ottobre. Ancora sconosciuto il listino prezzi.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Jeep Wrangler Rubicon Trail

La nuova Jeep Wrangler Rubicon alla prova sul Rubicon Trail

La nuova Jeep Wrangler Rubicon ha affrontato in California (USA) l’iconico tracciato del Rubicon Trail, …

something