domenica, 21 gennaio 2018 - 15:33
Home / Notizie / Curiosità / Mercedes: il giro del mondo a bordo di Classe G

Mercedes: il giro del mondo a bordo di Classe G

Tempo di lettura: 1 minuto. 

Ha preso il via dal leggendario Explorer Club di Manhattan la nuova spedizione ‘Pole2Pole’ di Mike Horn, al volante di Classe G: un giro del mondo che partirà dall’Europa, passando per Africa, Antartide, Oceania, Asia, Artico e Nord America per poi rientrare in Europa.

Come lo scorso anno, in occasione della spedizione sul K2, il Brand Ambassador della Casa di Stoccarda avrà nuovamente al suo fianco il leggendario fuoristrada della Stella.

Una parte del tragitto sarà effettuata a bordo della sua barca a vela PANGAEA, a piedi e con gli sci. Fin dai tempi della spedizione PANGAEA, un lungo viaggio compiuto tra il 2008 e il 2012, Mike Horn ha instaurato un solido legame con Mercedes-Benz. Le sue imprese hanno come obiettivo quello di scoprire cultura e natura in luoghi remoti, condividendo sensazioni ed esperienze vissute con le persone di ogni parte del mondo. La spedizione ‛Pole2Pole’ può essere seguita sui canali digitali e social media di Mike Horn e Mercedes-Benz.

‟Quando sorvoli un luogo, non hai la possibilità di conoscerlo. Quando invece lo attraversi a bordo di un’auto e lo percorri a piedi, allora puoi scorgere qualcosa di nuovo, scoprire la bellezza della natura, calarti nel quotidiano e comprendere le esigenze delle persone che ci abitano. Grazie a Classe G tutto questo è possibile, perfino nei luoghi più remoti del nostro pianeta, come ho potuto dimostrare lo scorso anno durante la mia spedizione ‛Driven to Explore’”, ha dichiarato Mike Horn.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Stefano Accorsi

Peugeot e Stefano Accorsi: il nuovo spot una produzione 100% italiana

Tempo di lettura: 2 minuti. Peugeot si conferma ancora una volta vicina al mondo del Made in Italy, recitando allo …

something