DR 6.0

Nel 2006 a Macchia d’Isernia nasce DR Automobiles, azienda automobilistica che porta nel nome le iniziali del cognome del fondatore: Massimo Di Risio. La scommessa dell’imprenditore fu quella assemblare in Italia componenti di autovetture prodotti dalle case automobilistiche cinesi Chery Automobile e JAC Motors. A distanza di parecchi anni l’impresa può dirsi conclusa con un successo evidente agli occhi di tutti. Le vetture assemblate in Molise ormai hanno conquistato tutte le città italiane, dalla loro parte prezzi d’attacco estremamente concorrenziali e un design che negli anni è diventato sempre più europeo. Per approfondire vi rimandiamo alla nostro approfondimento sul marchio DR.

Cosa accade quando un’azienda ha consacrato il suo successo con vetture medio-piccole e a basso costo? La risposta è rinnovare la scommessa con vetture più sofisticate e, soprattutto, più grandi. Così nasce la DR 6.0 il SUV di segmento C che permette al marchio molisano di concorrere in un segmento estremamente difficile.

Dunque, scopriamo listino prezzi, dimensioniinterni motori della DR 6.0

Listino prezzi DR 6.0

Il listino prezzi della DR 6.0? Possiamo quasi affermare che non esiste, o meglio, non è una lista. La DR 6.0, infatti, è disponibile in un solo allestimento e ciò che si può scegliere è limitato alla colorazione e all’alimentazione che può essere benzina o GPL/benzina. Il prezzo delle due varianti è rispettivamente di 29.900 euro e 31.400 euro.

Entrambe le versioni comprendono ESP integrato al contempo caratteristiche quali ABS, EBD e TCS per una sicurezza garantita; HHC (Hill Hold Control) che impedisce automaticamente al veicolo di scorrere all’indietro per 2 secondi dal rilascio del pedale del freno; HDC (Hill Descent Control) che mantiene costante la velocità nelle discese ripide, senza che il conducente debba agire su acceleratore e freno, in tutta sicurezza. Attivabile con il relativo pulsante in plancia. Sistema TMPS che monitora automaticamente la pressione degli pneumatici in tempo reale durante la guida per garantire una maggiore sicurezza. C’è anche il pulsante EPB che sostituisce la tradizionale leva del freno di stazionamento, migliorando il design degli interni della vettura. Infine non manca l’AutoHold ovvero il sistema che aziona automaticamente il freno di stazionamento nel momento in cui si arresta l’auto.

Nel complesso i prezzi della DR 6.0 sono decisamente più alti rispetto agli altri modelli della gamma DR, tuttavia, considerando la dotazione davvero completa si posizionano discretamente più in basso rispetto alle auto simili di altri marchi.

ModelloCilindrataPotenzaPrezzo
  • DR 6.0 Turbo Benzina1.498 cc154 CV29.900,00 €
  • DR 6.0 Turbo Benzina1.498 cc149 CV31.400,00 €

Motori DR 6.0

I motori della DR 6.0, come anticipato sono 2, o meglio lo stesso propulsore declinato in due varianti: una con alimentazione benzina/GPL e l’altra solo benzina. La differenza tra queste due versioni seppur marginale esiste. Nello specifico il 4 cilindri 1.5 benzina dispone di 154 CV a 5.500 giri e 210 Nm di coppia a 3.600 giri, la velocità massima è di 186 km/h. La variante con doppia alimentazione riduce la sua potenza a 149 CV a 5.900 giri, la coppia massima passa a 195 Nm sempre a 3.600 giri.

Parlando di consumi la variante benzina dichiara 7,8 l/100 Km, valori omologati in base al metodo di misurazione/correlazione nel ciclo WLTP. La DR 6.0 con il motore benzina/GPL dichiara invece 9,64 l/100 Km sempre in base al ciclo WLTP.

Il motore della DR 6.0 ha una potenza più che sufficiente per muovere senza problemi il SUV, tuttavia in particolare nella versione GPL i valori di coppia sono leggermente sottodimensionati per garantire partenze fluide in tutte le occasioni, considerando i 1.888 kg di peso del corpo vettura. Infine, i consumi appaiono anch’essi leggermente superiori rispetto alle controparti più blasonate.

Motore0-100 Km/hVelocità MassimaCoppia Massima
  • DR 6.0 Turbo Benzina 154 CV10,5 secondi186 km/h220 Nm
  • DR 6.0 Turbo Benzina 149 CV10,5 secondi186 km/h195 Nm

Dimensioni DR 6.0

Le dimensioni della DR 6.0 sono proprio ciò che differenzia questa vettura da tutte le altre vetture del parco auto DR. Con i suoi 4,5 metri la DR 6.0 è la vettura più grande e spaziosa della gamma della casa molisana. Da vetture di queste dimensioni ci si aspetta anche caratteristiche tecniche di livello superiore, la DR 6.0 seppur non raggiunge i modelli più prestigiosi delle case europee, propone sospensioni anteriori Mac Pherson e posteriori con sistema Multilink indipendenti con barra stabilizzatrice antirollio. Tornando alle dimensioni della DR 6.0 si ricorda la generosa altezza di 1.7 metri degna di un vero SUV, anche il passo di 2,67 metri è perfettamente in linea con tutte le concorrenti.

DR 6.0 laterale

Il design della DR 6.0 veicolano robustezza e muscolosità. L’anteriore è caratterizzato da un’ampia griglia esagonale total black; quest’ultima talmente larga che lambisce i sottili fari con tecnologia full LED. Impossibile non notare il grande lettering “DR” posto in basso a sinistra. Il posteriore è piuttosto classico da una parte e al contempo strizza l’occhio alle ultime tendenze grazie ai fari uniti da una sottile striscia LED. Anche in questo caso impossibile non notare l’enorme logo DR e l’altrettanto grande scritta “6.0”.  la fiancata non mostra guizzi stilistici, ma appare gradevole e ben proporzionata. interessante il montate C nascosto dai finestrini che rende il tetto quasi flottante.

DR 6.0 dietro

Interni DR 6.0

Gli interni della DR 6.0 sono caratterizzati da un design sobrio e senza fronzoli stilistici, ma non sono affatto poveri. La nuova plancia è elegante e tecnologica, tutti i comandi sono a portata di mano, spicca lo schermo LCD Touch da 12,3” con un sistema di infotainment che supporta Android Auto e Apple Car Play. Il tutto, ovviamente, sempre di serie. La plancia lascia spazio ai sempre più bistrattati tasti fisici per la gestione del clima, a questi si aggiungono anche altri tasti soft-touch che permettono di interagire in modo più intuitivo con il sistema infotainment.

DR 6.0 plancia

Lo spazio per gli occupanti è ampio sia se ci si siede all’anteriore sia al posteriore, decisamente azzeccata la scelta del marchio di definire l’auto “voyager SUV”. L’epiteto vale anche per le dimensioni del bagagliaio che con i 380 litri si posiziona seppur non al vertice, nella media di categoria. Frazionando i sedili si arriva a 670 litri mentre abbattendoli tutti si raggiunge la capacità massima di 1.700 litri.

Nel complesso gli interni della DR 6.0 riescono a garantire tutto ciò che ci si aspetta da un SUV di queste dimensioni.

Opinioni DR 6.0 - Prova su strada

La DR 6.0 è un’auto molto importante per il marchio molisano, la casa automobilistica ha deciso di confrontarsi con i “grandi” dell’industria automobilistica in un segmento dove le aspettative dei clienti sono decisamente più alte rispetto ai segmenti coperti finora da DR. Per fare ciò è stata selezionata dal parco vetture Chery Automobile e JAC Motors la Chery Tiggo 7 Pro di seconda generazione. Vettura che ha compiuto un grande passo in avanti rispetto alla precedente generazione, nota in Italia con il nome DR F35.

La sfida del marchio oggi non è più quella di spaccare il mercato con auto a basso costo e dal design accattivante. Con la DR 6.0 la scommessa punta ancora più in alto: convincere gli acquirenti che DR può vedersela con i marchi europei proponendo una vettura di qualità a un prezzo più basso delle concorrenti.

Se la vettura si discosta moltissimo da ciò che finora abbiamo visto con il marchio DR, la strategia commerciale rimane la stessa: un motore, un allestimento e nessun optional. In questo modo non solo la scelta per i clienti è più semplice, ma anche la catena di approvvigionamento è ridotta all’osso, in altri termini un ulteriore risparmio.