La DR 3.0 è un crossover del marchio italo-cinese DR Automobiles (fondato da Massimo Di Risio nel 2006 a Macchia d’Isernia) che si basa sul modello che proviene da oriente, la Chery Tiggo 3x. Nata come DR3 nel 2018, al Salone di Ginevra viene presentata anche la versione totalmente elettrica, la DR3 EV, ora fuori commercio e presente in maniera similare con le EVO 3 elettrica. Con la riformazione del marchio DR e la creazione del brand low-cost EVO, DR3 è diventata il modello d’accesso della Casa sino-molisana, offrendo un ottimo rapporto prezzo-dimensioni.

Nel 2023, dopo cinque anni di carriera, il modello più piccolo della Casa sino-coreana si è rinnovato totalmente, cambiando nome e guadagnando uno stile più moderno, diventando la DR 3.0. Il nuovo nome ha portato uno stile rinnovato a livello frontale e laterale, mentre all’interno la tecnologia cresce senza raggiungere livelli stellari. DR 3.0 rimane la vettura d’accesso per il marchio italo-cinese anche a livello meccanico. C’è infatti un solo motore disponibile per DR 3.0, un robusto 1.5 quattro cilindri aspirato a benzina, disponibile anche con doppia alimentazione. Nonostante non sia la più ricca a livello di sistemi di sicurezza alla guida e tecnologia, grazie ad un prezzo estremamente competitivo DR 3.0 2023 guadagna attenzione e credibilità, rivelandosi uno dei SUV di segmento B più economici.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, opinioni e listino prezzi di DR 3.0 2023.

Listino prezzi DR 3.0 2023

Il listino prezzi di DR 3.0 2023 è estremamente semplice e intuitivo. Non ci sono infatti allestimenti o versioni tra cui scegliere: l’allestimento è unico, e ci sono solamente due varianti disponibili, benzina e Bifuel. Entrambe le versioni, che hanno prezzi piuttosto competitivi sul mercato, hanno una buona dotazione di serie. Su ogni DR 3.0 sono infatti compresi infotainment con schermo da 8″, retrocamera, navigatore via smartphone, cruise control, sedili in pelle, volante in pelle con comandi al volante, fari LED anteriori e diversi altri accessori.

Mancano, però, i sistemi di sicurezza alla guida più avanzati. DR 3.0 è infatti dotata di ESP, Cruise Control e assistente per la partenza in salita e per la guida in discesa. I più moderni sistemi di sicurezza di Livello 2 come il Cruise Control adattivo, il mantenitore di corsia o la frenata automatica non sono disponibili, neanche a richiesta. La domanda è quanto costa la DR 3.0? Il prezzo di DR 3.0 ha subito un rincaro rispetto alla precedente DR3 passando, per la versione 1.5 benzina da 116 CV, da 17.400 a 18.900 euro. DR 3.0 a GPL, invece, sale da 18.900 a 20.400 euro.

prezzi della DR 3.0, nonostante l’innalzata dei prezzi, restano estremamente vantaggiosi per il segmento di appartenenza poiché si tratta di un crossover compatto di segmento B, che concorre con vetture ben più piccole, dal costo medio di oltre 20 mila euro. Per un SUV compatto delle dimensioni di DR 3.0 i prezzi infatti sono ben più alti, mai inferiori ai 20.000 euro neanche per le versioni base. Il listino prezzi di DR 3.0 2023 gode anche di una novità introdotta nel 2022, ovvero l’ingresso di DR all’interno dei marchi gestiti da FCA Bank. Grazie a questa nuova possibilità, è possibile acquistare le auto DR anche tramite finanziamenti molto interessanti, anche con anticipo zero.

ModelloCilindrataPotenzaPrezzo
  • DR 3.01.5 litri116 CV18.900 euro
  • DR 3.0 GPL1.5 litri114 CV20.400 euro

Motore DR 3.0 2023

A livello di meccanica e motori, DR 3.0 2023 è derivata direttamente dalla Chery Tiggo 5x, SUV compatto di produzione cinese che sfrutta una meccanica semplice e collaudata. La piattaforma su cui poggia infatti sfrutta sospensioni anteriori McPherson, mentre al posteriore troviamo uno schema a doppia biella. A livello di motori, DR 3.0 2023 non cambia rispetto al passato, offrendo sempre un solo motore semplice e robusto.

Che motore monta la DR 3.0? Sotto il cofano troviamo un propulsore realizzato dalla austriaca ACTECO, un 1.5 quattro cilindri aspirato con la più robusta distribuzione a catena. Non si tratta di un mostro di potenza: il 1.5 ACTECO offre infatti 116 CV a 6.000 giri/min, mentre la coppia è di 135 Nm a 2.750 giri. Il cambio è un manuale a 5 marce, e la trazione è anteriore.Grazie ad un peso inferiore di 1.290 kg, il 1.5 è in grado di regolare prestazioni di tutto rispetto al SUV sino-molisano: l’accelerazione 0-100 km/h è coperta in 11,5 secondi, mentre la velocità massima è di 175 km/h.

Per chi vuole un abbattimento reale dei costi di gestione, poi, la gamma motori di DR 3.0 offre anche il 1.5 aspirato con doppia alimentazione benzina/GPL. La versione Bifuel costringe ad una rinuncia di 2 CV, passando da 116 a 114 CV, mentre la coppia scende da 135 a 131 Nm. I consumi nel ciclo misto sono pari a 7,7 l/100 km e di 9,7 l/100 km per la GPL, che ha una capacità del serbatoio di 56 litri effettivi.

Motore0-100 Km/hVelocità MassimaCoppia Massima
  • DR 3.0 1.5 benzina11,5 secondi175 km/h135 Nm
  • DR 3.0 1.5 GPL11,5 secondi175 km/h131 Nm

Dimensioni DR 3.0 2023

A livello estetico, la DR 3.0 ha dimensioni contenute e già dal 2018 propone un design molto più fresco e moderno rispetto ai primo modelli del marchio. Grazie ad un look moderno e dinamico, derivato direttamente dalla Chery Tiggo 5x, DR3 è riuscita a catturare l’attenzione di una buona detta di clientela italiana, che prima non era a conoscenza del Marchio, tanto che molti si sono chiesti “Che auto è la DR?”. Grazie allla compattezza delle dimensioni, DR 3.0 2023 offre una buona dose di spazio senza diventare complicato da manovrare e parcheggiare in città. Queste sono, nel dettaglio, le dimensioni di DR 3.0 2023:

Le dimensioni della DR 3.0 2023 sono quelle di un crossover compatto. Queste sono, nel dettaglio, le dimensioni della DR 3.0 2023:

  • Lunghezza 4,17 metri
  • Larghezza 1,76 metri
  • Altezza 1,57 metri
  • Passo 2,55 metri

La linea ricorda quella di un SUV coupè, ed è stata totalmente rivista nel frontale con l’arrivo del restyling del 2023. Oltre al nuovo nome, questo refresh del SUV più compatto della Casa moilisana ha portato un nuovo frontale che sfoggia una calandra tutta nuova, ispirata all’ammiraglia DR 6.0, e fari anteriori sdoppiati. La parte superiore è infatti sottilissima, e ospita solo le luci diurne a LED e gli indicatori di direzione, sempre a LED. Nella parte bassa, invece, troviamo i gruppi ottici principali, posizionati davvero in basso, con abbaglianti e anabbaglianti. Uniti alla nuova calandra con il logo DR decentrato in bella vista, il frontale di DR 3.0 rende moderna e al passo coi tempi la vettura, che nel resto della carrozzeria non ha subito stravolgimenti. Lateralmente, spicca il lunotto inclinato e il tetto verniciato a contrato, mentre i cerchi in lega sono di serie da 17″ e arrivano a 18″ in opzione. Al posteriore, DR 3.0 ha un aspetto decisamente grintoso grazie anche allo skid plate silver che garantisce una maggiore sicurezza in condizioni di off-road. Rispetto alla precedente DR3, le novità sono concentrate in gruppi ottici con lente oscurata e con un nuovo disegno luminoso e negli scarichi finti integrati all’interno del paraurti posteriore.

Concludendo con le dimensioni di DR 3.0 2023, il bagagliaio è decisamente generoso: la capienza minima è infatti di 420 litri, invariata tra versione a benzina e GPL. Abbattendo i sedili, invece, la capienza omologata è di 790 litri. I colori della DR 3.0, invece, sono 7: Black, White/Black, Grey/Black, Silver/Black, Red/Black, Orange/Black e Ice Blue/Black. A questi si aggiunge il pacchetto WR Colour Line con dettagli opachi (250 euro).

Interni DR 3.0 2023

Gli interni della DR 3.0 propongono una grande plancia che integra tutte le strumentazioni in un insieme lineare e armonioso. Spicca il display multimediale posto al centro, che permette di monitorare parametri di viaggio e altre informazioni, mentre sul cruscotto è presente un display che passa da 8 a 9 pollici, attraverso il quale è possibile gestire la radio e le telefonate del proprio smartphone connesso in Bluetooth. Collegando lo smartphone Android con il cavo USB alla plancia è possibile accedere alla funzione mirroring che permettono di utilizzare il sistema di navigazione. Non c’è, però, Android Auto. Per quanto riguarda gli utenti Apple, invece, è disponibile di serie il sistema di interfaccia ufficiale Apple CarPlay. Presente anche Apple CarPlay per iPhone. In entrambi i casi è garantita una completa condivisione dei contenuti con il multiplayer. Sullo schermo viene proiettata anche la schermata della retrocamera.

Il volante della DR 3.0 è piuttosto sportivo e integra i comandi multimediali, quelli del trip computer e del cruise control, mentre i sedili sono in tessuto e pelle, con schienale regolabile. Nel complesso, gli interni della DR 3.0 sono impreziositi da buone finiture che cercano di dare eleganza e sportività al tempo stesso, con alcune “chicche”, come il rivestimento in pelle del bracciolo centrale.

Opinioni DR 3.0 2023 – Prova su strada

In attesa di una prova approfondita della DR 3.0, possiamo sicuramente esprimere qualche opinione su DR 3.0 2023 basandoci sui dati di fatto. La DR 3.0 è un’auto dal design ben riuscito, capace di attrarre una clientela più vasta rispetto al passato, anche se la distribuzione sul territorio non è così capillare da permetterle di ottenere grandi numeri sul mercato. Gli interni sono solidi e ben realizzati, ma non particolarmente accattivanti e moderni, anche se la dotazione è buona. Mancano i sistemi di sicurezza alla guida più avanzati, rendendo così DR 3.0 un’auto “vecchia scuola”, che non appaga chi cerca un’auto al passo con le ultime novità a livello di tecnologia e sicurezza. Chi cerca però un’auto dalle dimensioni compatte e molto semplice da guidare e gestire, DR 3.0 è un’ottima soluzione come crossover da città.

DR 3.0 offre un solo motore, ma la scelta bifuel del GPL è particolarmente apprezzata dal pubblico italiano. Il benzina che equipaggia la vettura non brilla certo per la sua potenza e reattività, ma si tratta di un propulsore ben collaudato, affidabile e regolare, che permette un utilizzo a 360°. Potrebbe peccare di ripresa durante i sorpassi, a causa della coppia piuttosto contenuta e di un cambio con sole cinque marce. Il listino, infine, permette di approcciarsi al mondo DR in maniera piuttosto semplice, grazie a prezzi contenuti, considerato il fatto che parliamo di un crossover di segmento B a circa 19.000 euro.