domenica, 21 gennaio 2018 - 9:52
Home / Notizie / Motorsport / Nissan alla 24 ore di LeMans: ecco il nuovo motore a benzina che si abbina all’elettrico della ZEOD RC

Nissan alla 24 ore di LeMans: ecco il nuovo motore a benzina che si abbina all’elettrico della ZEOD RC

Tempo di lettura: 2 minuti. 

Nissan non si accontenta di esplorare nuove frontiere con un impianto elettrico d’avanguardia a bordo di Nissan ZEOD RC all’edizione di quest’anno della 24 Ore di Le Mans, ma presenta anche un motore secondario a combustione interna destinato a rivoluzionare i canoni di performance ed efficienza.

Il prossimo giugno, Nissan ZEOD RC sarà la prima vettura in assoluto a completare un giro del Circuit de la Sarthe di Le Mans, alimentata esclusivamente da energia elettrica. Il motore elettrico funzionerà per un solo giro in ciascun turno (un “turno” di carburante dura circa un’ora), lasciando poi il posto all’innovativo motore turbo a tre cilindri da 1,5 litri Nissan DIG-T R.

Incredibilmente compatto, il nuovo motore pesa solo 40 chilogrammi, ma vanta una sorprendente potenza pari a 400 cavalli. L’alloggiamento è alto solo 500 mm per 400 di lunghezza e 200 di larghezza. Tecnicamente troppo pesante da trasportare come bagaglio su un aereo, con le sue dimensioni rientra comunque alla perfezione negli standard di misurazione delle valigie adottate dalle autorità aeroportuali di tutto il mondo.

Nissan DIG-T R è capace di una velocità di 7.500 giri al minuto per 380 Nm di coppia. Grazie ai 10 CV per chilogrammo, il nuovo motore vanta un rapporto potenza-peso a tutti gli effetti migliore rispetto agli ultimissimi motori utilizzati quest’anno nel Campionato mondiale di Formula 1.

L’intero concetto di Nissan ZEOD RC è incentrato sulla riduzione degli ingombri a vantaggio dell’efficienza: ecco perché Nissan ha scelto Total come nuovo fornitore di lubrificanti che aiutasse a sviluppare il motore. Il produttore francese ha, infatti, collaborato a stretto contatto con gli ingegneri Nissan per ideare combustibili e lubrificanti capaci di massimizzarne il potenziale.

Nissan ZEOD RC occuperà il “Garage 56” alla 24 Ore di Le Mans di quest’anno, posto riservato dall’Automobile Club de l’Ouest a tecnologie pionieristiche, inedite, che debuttano alla più famosa gara di durata.
Le lezioni apprese dallo sviluppo di questa rivoluzionaria auto da corsa verranno replicate in futuro anche sulla classe LM P1 di Nissan, in gara al Campionato Mondiale FIA Endurance nel 2015.

Nissan sarà la prima grande casa a utilizzare un motore a tre cilindri nelle principali gare automobilistiche internazionali. Siamo intenzionati a mantenere la nostra posizione di leader del settore, orientati al downsizing. In futuro, l’idea è di trasferire i principi applicati per lo sviluppo di questo motore anche ai veicoli da strada.

Dopo un test prolungato sulla dyno, Nissan ZEOD RC è scesa per la prima volta in pista la scorsa settimana, alimentata da entrambi i motori, quello elettrico e quello a combustione interna.

I due impianti, elettrico e a benzina, sono collegati al medesimo cambio a cinque marce, che trasferisce la potenza al terreno con quattro pneumatici Michelin.

Nei prossimi quattro mesi, Nissan ZEOD RC sarà sottoposta a un intenso programma di collaudi prima di approdare al circuito di Le Mans in occasione della 24 Ore di quest’anno, fissata per il 14 e 15 giugno.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Dakar tappa tredici

Dakar tappa tredici: Sainz attende di vincere

Tempo di lettura: 2 minuti. Manca una tappa alla fine di questa estenuante Dakar e non c’è stato giorno che …

something