in

Nuova Audi S1 e S1 Sportback: tutte le informazioni

Tempo di lettura: 2 minuti

Per tutti gli amanti delle Hot Hatch: è arrivata, finalmente. In realtà, se vogliamo, si tratta di un grande ritorno. Audi, infatti, presenta ufficialmente la S1 e la S1 Sportback, i nuovi modelli di punta della gamma A1.

Già negli anni ’80, infatti, l’Audi S1 aveva conquistato una fama leggendaria: era l’auto con cui Audi aveva dominato il Campionato Mondiale di Rally, e ora questa sigla ritorna su un modello stradale.

Il propulsore è un 2.0 TFSI, dotato di turbocompressore a gas di scarico, eroga 231 CV (170 kW) di potenza e sviluppa fino a 370 Nm di coppia. L’Audi S1 e la S1 Sportback passano da 0 a 100 km/h in 5,8 e 5,9 secondi. La velocità massima è per entrambe di 250 km/h. In media il TFSI consuma 7,0 litri di carburante ogni 100 chilometri, pari a emissioni di CO2 di 162 g/km (Sportback: 7,1 litri e 166 g/km).

Come tutte le versioni Audi S, anche la S1 e la S1 Sportback sono dotate di trazione integrale permanente quattro. Il cuore del sistema è costituito da una frizione idraulica a lamelle montata sull’asse posteriore e l’apposito software di regolazione è calibrato in modo decisamente dinamico.

Il telaio dei due modelli sportivi compatti è molto sofisticato, come anche il servosterzo elettromeccanico. Supporti oscillanti modificati all’avantreno aumentano l’immediatezza in fase di sterzata, mentre al retrotreno una struttura a quattro bracci sostituisce l’asse posteriore a bracci interconnessi dei modelli A1. Il setup è sportivamente rigido; il sistema di regolazione della dinamica di marcia “Audi drive select” permette di modificare la modalità di funzionamento del motore, del climatizzatore automatico e degli ammortizzatori regolabili (di serie).

Una pompa freno più grande e dischi freno di maggiori dimensioni (diametro dei dischi anteriori: 310 millimetri) assicurano frenate decise e continue. I due modelli sportivi montano di serie cerchi da 17 pollici con pneumatici in misura 215/40 R17, ma a richiesta sono disponibili anche cerchi da 18 pollici con pneumatici di dimensione 225/35 R18.

I fari xeno plus sono completamente nuovi e anche i gruppi ottici posteriori in tecnologia LED hanno luci di posizione con una nuova grafica orizzontale. Molti dettagli (soprattutto sul paraurti anteriore e posteriore, sui sottoporta e all’impianto di scarico) hanno un’estetica più decisa. Completano l’offerta quattro nuovi colori carrozzeria e il pacchetto quattro per gli esterni che rende il look più accattivante, grazie anche al grande spoiler al tetto.

Gli interni dei due modelli sportivi compatti sono caratterizzati da tonalità scure: domina il nero anche sulle mascherine delle bocchette dell’aria. Le scale degli strumenti sono in grigio scuro, come è tipico delle versioni S; i pedali sono in acciaio inossidabile spazzolato. In alternativa ai sedili sportivi di serie sono disponibili quelli sportivi S con poggiatesta integrati.

Il ricco equipaggiamento di serie può essere ulteriormente ampliato con elementi a richiesta quali la chiave comfort, il sistema di navigazione MMI plus con monitor a colori estraibile o il Bose Surround System. Il modulo Audi connect con telefono veicolare permette di accedere a Internet: grazie all’hotspot WLAN i passeggeri possono navigare e accedere alla posta elettronica dai loro dispositivi mobili, mentre il guidatore può usufruire direttamente di appositi servizi di Audi connect.

L’Audi S1 e la S1 Sportback saranno in vendita nel secondo trimestre del 2014.

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Suzuki S-CROSS Sponsor Ufficiale del 64° Festival di Sanremo

Ferrari California T: debutto al salone di Ginevra