mercoledì, 17 gennaio 2018 - 4:05
Home / Notizie / Novità / Nuova Mini John Cooper Works Clubman è pronta per il debutto

Nuova Mini John Cooper Works Clubman è pronta per il debutto

Tempo di lettura: 2 minuti. 

L’ultima arrivata del Marchio Mini è la John Cooper Works Clubman che combina lo spazio della più voluminosa auto del Costruttore inglese alla sportività garantita dal motore da 231 CV.

Per la prima volta l’attuale motore a benzina 2.0 quattro cilindri con tecnologia Mini TwinPower Turbo da 231 CV, sviluppato appositamente per i modelli John Cooper Works, è stato abbinato alla nuova generazione della trazione integrale ALL4 dotata della nuova regolazione elettroidraulica a peso ed efficienza ottimizzati. Il cambio di serie è un manuale a sei rapporti di serie mentre come optional c’è l’automatico Steptronic ad otto rapporti che le permette di staccare il cronometro sui 6,3 secondi nello 0-100 km/h.

La sportività passa poi dall’esterno con i freni sportivi targati Brembo, i cerchi in lega studiati per questo modello da 18” Black Grip Spoke e numerosi dispositivi elettronici per garantire il go-kart feeling che nei modelli meno sportivi si è leggermente ammorbidito. La silhouette da shooting brake è invece caratterizzata dal pacchetto aerodinamico John Cooper Works con il tipico design del paraurti anteriore e posteriore con prese d’aria maggiorate e il colore british rebel green con vernice di contrasto rossa per il tetto e le calotte degli specchietti retrovisori esterni e sport stripes rosse o nere a scelta.

Mini JCW Clubman Rear

A bordo lo spazio non è stato sacrificato con cinque posti veri e un volume del bagagliaio di 360 litri con i sedili posteriori abbattibili e l’apertura touchless delle split doors posteriori di serie. L’infotainment si conferma con il classico schermo a colori di forma rotonda da 6,5” nella versione di serie e da 8,8” come optional. Tanti i sistemi di assistenza del guidatore come l’avvertimento antitamponamento con funzione frenante City è completabile dal sistema Driving Assistant con Active Cruise Control su base di telecamera, Pedestrian Warning con funzione frenante, High Beam Assistant e riconoscimento della segnaletica stradale e con la telecamera di retromarcia e Park Assistant.

Di serie ci sono quindi la radio Mini Visual Boost con schermo da 6,5”, interfaccia USB, interfaccia AUX-In e impianto vivavoce Bluetooth per il telefono. Optional il tetto panoramico in vetro, le superfici dei sedili rivestite in pelle, i sedili riscaldati, il pacchetto Mini Excitement incluso l’anello luminoso dello strumento centrale, l’illuminazione d’ambiente a colori variabili con proiezione del logo Mini dallo specchietto retrovisore esterno al lato del guidatore al momento di apertura e chiusura della vettura, gli specchietti retrovisori esterni riscaldabili e ripiegabili, gli specchietti retrovisori esterni e interno autoanabbaglianti, il parabrezza riscaldabile, il sistema HiFi di altoparlanti Harman Kardon, l’impianto antifurto inclusa la spia di stato rossa nella pinna sul tetto, il sistema di navigazione Mini e il pacchetto di equipaggiamenti Wired che comprende il sistema di navigazione Professional e il comando attraverso Mini Touch Controller, nonché come abbiamo detto lo schermo a colori da 8,8″ con funzione Touch. 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Nuova Jeep Cherokee

Nuova Jeep Cherokee 2018: prime informazioni

Tempo di lettura: 1 minuto. Ieri al Salone Internazionale in corso a Detroit sono caduti i veli sulla nuova Jeep …

something