domenica, 22 luglio 2018 - 3:14
Home / Notizie / Curiosità / Opel Ampera-e: tutta la Germania con una sola ricarica
Opel Ampera-e

Opel Ampera-e: tutta la Germania con una sola ricarica

Tempo di lettura: 2 minuti.

Della nuova Opel Ampera-e molto si è già scritto sulla sua autonomia ma la troupe televisiva di auto mobil, una trasmissione tedesca dedicata al mondo delle auto, voleva sapere esattamente di che cosa fosse effettivamente capace Opel Ampera-e, e se sarebbe riuscita, con un’unica ricarica, a coprire la distanza che separa la città più a est della Germania da quella più a ovest: da Görlitz ad Aquisgrana, dunque, per un totale di 750 km.

Opel già al momento del suo debutto al Salone di Parigi 2016 dichiarò un’autonomia ufficiale di 520 km in base al ciclo di guida NEDC, un dato di per sé già superiore a molte delle sue concorrenti che si stanno affacciando nel segmento. È sempre meglio precisare che questi dati non tengono troppo in considerazione lo stile di guida così come i fattori esterni che vanno ad influenzare il consumo di energia, e proprio questi fattori hanno incuriosito i presentatori della trasmissione tedesca, partiti da Görlitz a bordo di una Opel Ampera-e con dotazione standard, seguendo un tragitto lungo strade di campagna che li a condotti fino ad Aquisgrana.

Viaggiando a velocità da codice, quindi comprese tra i 40 e i 50 km/h, in 25 ore e 30 minuti il duo tedesco è arrivato a destinazione. E qui è giusto parlare dei famosi fattori esterni: una deviazione ha obbligato la Ampera-e ad una deviazione di 20 km, casualmente la stessa distanza che ha separato l’elettrica di Opel dal raggiungimento del confine di Aquisgrana. Da record, nonostante l’obiettivo sfiorato, l’indicatore dei chilometri percorsi grazie alla batteria agli ioni di litio da 60 kWh: 754,9 chilometri. Con una sola ricarica!

Questo record per la Casa tedesca, dopo quello da primato fatto segnare più o meno alle stesse condizioni di viaggio con una Tesla Model S   da un team tutto italiano lo scorso agosto, fa ben sperare per l’avvento delle auto elettriche, anche se, onestamente, mantenere medie di questo genere sì porta l’attenzione sul mondo delle vetture a zero emissioni, ma non può al momento essere la soluzione per la mobilità del futuro.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Cristiano Ronaldo

L’auto aziendale di Cristiano Ronaldo è la potente Jeep Grand Cherokee Trackhawk da 700 CV

Tempo di lettura: 1 minuto. L’arrivo del giocatore portoghese alla Juventus, da molti già da stampare nella memoria come l’evento …

something