in

Opel Astra Coupè OPC X-Treme: compie vent’anni la stradale figlia del DTM

opel astra opc x-treme
Tempo di lettura: 2 minuti

Difficile vederne di auto così al giorno d’oggi…Vent’anni fa Opel presentava l’ Astra Coupè OPC X-Treme, una vera e propria supercar figlia dell’impegno della Casa del fulmine in DTM. 

444 CV, un motore 4,0 litri V8 di stretta derivazione dal mondo delle corse e 4 secondi scarsi per accelerare da 0 a 100 km/h, con oltre 300 km/h di velocità massima. Questa era la dimostrazione che si poteva rendere “stradale” una vettura nata per tutt’altri scopi. Sotto la supervisione dell’OPC (Opel Performance Center  GmbH), l’Astra Coupé OPC X-Trem nacque in sole sette settimane. 

Messa vicino all’Astra DTM impegnata nelle corse, senza adesivi vari, sembrava quasi impossibile distinguerle. Il nucleo centrale di sicurezza della carrozzeria aveva porte che si aprivano ad ala  di gabbiano ed un telaio a tralicci. Molte componenti erano in fibra di carbonio ad alta  resistenza. Le sospensioni anteriori e posteriori erano a doppi bracci oscillanti sovrapposti, mentre  l’impianto frenante si avvaleva di 4 dischi in fibra di carbonio. 

In realtà, circa la metà delle componenti della versione da corsa erano state modificate o riprogettate  in funzione dell’impiego stradale della vettura. La carrozzeria era stata resa più armoniosa  arrotondando il frontale e la coda, ammorbidendo gli elementi di transizione della  carrozzeria, adottando ruote da 20 pollici con fermo centrale realizzate su progetto della  stessa OPC ed un’originale colorazione rosso brillante studiata appositamente per la X Treme.

Dentro i sedili erano…due, rivestiti in Alcantara e con i gusci in carbonio, questa sì una caratteristica comune alla vettura DTM, mentre sulla comodità non si discute in favore della stradale. Anche il motore venne ritoccato per essere meno brutale: furono modificate sia la fasatura della distribuzione sia il software della gestione elettronica, e venne abbassato il  rapporto di compressione ed aumentata la massa del volano in modo che le caratteristiche  operative del motore fossero più vicine alle esigenze di un utilizzo quotidiano. 

Nondimeno,  con una potenza massima di 444 CV ed un peso a vuoto di 1.150 kg, Opel  Astra Coupé OPC X-Treme era una delle più veloci automobili sportive del momento.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    catalogo mak wheels 2021

    Mak presenta la collezione 2021: online il nuovo catalogo interattivo

    citroen c4 2021

    Citroen C4 2021 | Prova in anteprima, interni, motore e prezzo