in

Blue Royal Carbon: la vernice optional Bugatti che costa come una Huracan

bugatti blu royal carbon
Tempo di lettura: 2 minuti

Bugatti è uno dei top brand per auto lussuose e sportive più prestigiosi al mondo. Il prestigio è dato da quel mix di prestazioni, rarità e prezzi che non tutti possono permettersi. Il “modello base” di Bugatti costa qualcosa come 3,6 milioni di euro, si chiama Chiron, ha un motore W16 da 1.500 CV ed è prodotta in appena 500 unità, tutte già vendute. Se 3,6 milioni di euro è un prezzo di partenza, è facile immaginare a quanto si possa arrivare per il top di gamma.

È un brand che in pochissimi posso permettersi, in quanto anche ricambi ed optionals hanno prezzi a dir poco esagerati. Come il colore di questa Bugatti Chiron, il cui costo ammonta a 196.000 euro, quanto una Lamborghini Huracan.

Meglio un colore ricercato oppure una Lamborghini Huracan?

La domanda non può godere di una risposta certa, in quanto chi ha la possibilità di mettere in garage una Bugatti Chiron verniciata con un costo aggiuntivo di 196.0000 euro, ha probabilmente già una Lamborghini Huracan come “utilitaria”. Il colore scelto da questo facoltoso automobilista si chiama “Blue Royal Carbon”, un tono di blu che rappresenta solo il non plus ultra di una configurazione milionaria che comprende lo Sky View da 62.000 dollari (circa 55.000 euro), il pacchetto “Interior trim parts – Black anodized” da 56.000 dollari (circa 49.300 euro) oppure i sedili comfort da 12.000 dollari (10.600 euro).

A questi costosissimi optionals si aggiunge un coprimotore Blue Royal Carbon venduto a 12.500 dollari (11.000 euro) oppure il logo in argento a 6.200 dollari (5.480 euro). 476.450 dollari, questo è il folle totale degli accessori, vale a dire qualcosa come 421.456 euro.

L’erede della Bugatti Chiron nel 2024

La Bugatti Chiron è una hypercar che nel 2024 lascerà il passo ad un’erede della quale si sa poco o nulla. Di certo continuerà ad essere una vettura per pochissimi facoltosi. A tenere alte le aspettative sul nuovo modello ci ha pensato Mate Rimac, amministratore delegato di Bugatti dopo l’acquisizione da parte di Rimac, il quale ha dichiarato: “Vi stupiremo, vi sorprenderemo in particolare con caratteristiche mai viste prima su altre auto e spingeremo ancor più nella direzione dei motori a combustione”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Ferrari Purosangue

    Nuovi test per Ferrari Purosangue: spunta una strana appendice [VIDEO]

    40 anni fa Walter Röhrl vinceva il mondiale con la Opel Ascona 400