in

Parco Valentino – Gran Premio Dell’Automobile

Tempo di lettura: 2 minuti

Un Gran Premio cittadino? Più o meno si. Un salone dell’auto? Beh, in qualche modo pure. Forse un concorso di eleganza? Non esattamente. L’evento “PARCO VALENTINO – GRAN PREMIO DELL’AUTOMOBILE” è un mix di tutto questo, che a meno di 15 mesi dal giugno 2015 ha deciso di uscire allo scoperto e presentarsi alla stampa.

Dopo parecchi anni dalla scomparsa del Salone dell’Auto di Torino, grazie alla passione di un comitato organizzatore capitanato da Andrea Levy la città avrà il suo evento dedicato alle quattro ruote: e sarà completamente nuovo. Nulla a che fare con il classico salone. Via le mura! La cornice scelta sarà il parco del Valentino, la più estesa area verde del capoluogo piemontese. Una decisione non casuale: “volevamo rendere omaggio alla storia di una grande competizione disputata tra il 1935 e il 1955 proprio nel parco – precisa Andrea Levy Presidente del comitato organizzatore – un ritorno alle radici alla grandezza di Nuvolari e Ascari, ma soprattutto allo spirito entusiasta e costruttivo, orientato al futuro, che guidava le scelte di quegli anni. Noi siamo convinti che pagine entusiasmanti dell’auto, saranno scritte nel nuovo millennio e qui vogliamo darne anteprima.” Il Sindaco Piero Fassino ha accolto con grande entusiasmo l’idea di Parco Valentino GPA e commenta: “La scelta di Torino, per questo grande evento è un riconoscimento del ruolo centrale nella storia, nel presente e nell’evoluzione dell’industria automobilistica“.
Innanzi tutto PARCO VALENTINO – GRAN PREMIO DELL’AUTOMOBILE non sarà un “salone”, il classico format statico non sarà infatti replicato o mutuato in questo nuovo evento. Non sarà uno show o una gara, ma piuttosto un mix più colto, dinamico, futuribile, con grande attenzione alla storia e al futuro, alle eccellenti maestranze della progettazione, allo stile iconico che non tramonta con i secoli ma si rinnova. Attenzione al green, alle nuove frontiere, agli spazi da vivere dentro e fuori le auto, al movimento e alla passione: “sarà un festival, un evento di alto livello coinvolgente e esclusivo, che metterà al centro l’auto come fenomeno culturale oltre che a realtà economico-produttiva – spiega meglio Levy – abbiamo invitato grandi produttori, centri stile dei marchi più prestigiosi, uomini che han fatto la storia dell’auto e continuano a farla, collezionisti di tutto il mondo con prezzi unici di ieri e di oggi, apriremo con una sfilata di modelli meravigliosi“.
Si prevede un programma intenso per i 4 giorni dell’evento PARCO VALENTINO – GRAN PREMIO DELL’AUTOMOBILE tra l’11 e il 14 giugno 2015, con un “red carpet” di modelli rari nel cuore di Torino, parte del percorso storico del Gran Premio novecentesco come set di una nuova carrellata futurista, poi numerosi tributi delle auto che hanno fatto la storia, passando per le più belle ed eleganti location della città (Piazza San Carlo, Piazza Vittorio, Piazza Castello, Via Roma e Via Po, Giardini Reali e Basilica di Superga per concludersi nella speciale con quinta scenica della Reggia di Venaria Reale.
Il Gran Premio del Valentino del mondiale di Formula A, evolutosi in Formula 1 negli anni ’50, ha un nuovo erede – sottolinea il Presidente del comitato organizzatore – abbiamo scelto questo nome per la suggestione che ci trasmetteva e che speriamo trasmetterà ai visitatori, non pensavamo all’accezione di gara motoristica, quanto al significato di corsa all’evoluzione dell’auto. Un grande passato ci deve spingere a guardare verso un grande futuro.
La passione e la determinazione mostrataci da tutto il comitato durante la presentazione dell’evento valgono più di mille parole, non possiamo che augurarci che questo ambizioso progetto sia un successo. Il mondo sta cambiando e qualcuno, fortunatamente, se n’è accorto.

Dì la tua

Land Rover annuncia la Discovery Sport

Il Gruppo Fiat Chrysler Automobiles nel mese di Marzo