in

Peugeot 208 T16: la prima vittoria arriva al Rally dell’Acropoli

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo il podio di Paolo Andreucci al debutto mondiale al Rally de Il Ciocco, è arrivato il debutto europeo della 208 T16 al Rally dell’Acropoli.

Il primo confronto internazionale della 208 T16 con la concorrenza, attesissimo da tutti gli osservatori, si è concluso con una vittoria. Craig Breen pilota della Peugeot Rally Academy, ha vinto in Grecia la manche del Campionato europeo Rally. Un successo da scrivere negli annali, che si ripete 30 anni dopo la vittoria della leggendaria 205 T16 con Ari Vatanen al Tour de Corse.

L’irlandese Craig Breen, che ha contribuito allo sviluppo della 208 T16, ha preso il comando nella prova speciale 6, dopo il ritiro del compagno di squadra Kevin Abbring. Breen, una volta passato in testa, ha condotto una gara tutta all’attacco e ha conservato il vantaggio fino al traguardo, nonostante gli «attacchi » di B. Bouffier. Breen finisce con 8s1 di vantaggio sul suo rivale, precedendo di oltre 40 secondi la Fiesta R5 di K. Kajetanowicz. Per l’irlandese è la prima vittoria sulla scena internazionale, la prima vittoria per la Peugeot Rally Academy e la prima vittoria per la 208 T16!

Se Craig Breen è il grande vincitore di questa terza manche ERC della stagione, Kevin Abbring ha davvero impressionato con la sua prima partecipazione nella Peugeot Rally Academy. Vincitore della 208 Rally Cup Francia 2013, l’olandese, premiato con la partecipazione a 6 manche dell’ERC con la 208 T16, ha dimostrato subito uno straordinario potenziale e un’entrata in azione rapida ed efficace. Sin dalla seconda speciale, ha fatto registrare il miglior tempo, portando la 208 T16 in testa al rally. Accreditato di nuovo del miglior tempo nella PS4, ha dovuto poi abbandonare la gara per la rottura del radiatore. Coadiuvato dal copilota Sebastian Marschal, sarà un serissimo candidato alla vittoria nel prossimo Rally ERC in Irlanda a metà aprile.

Craig Breen « Mi sento sul tetto del mondo! La 208 T16 si è rivelata molto competitiva sia su terra sia su asfalto. E’ la mia prima vittoria in un campionato internazionale e sono anche molto fiero di avere scritto la prima pagina della storia della 208 T16. Sono felicissimo di questo risultato, che premia tutto il lavoro fatto dalla squadra della Peugeot Rally Academy ma anche dall’equipe Peugeot Sport. E’ stato semplicemente un weekend perfetto ».

Kevin Abbring « E’ stata una sorpresa positiva ritrovarmi al comando del rally con la 208 T16 dopo la PS2. Non era scontato perché c’erano molti fattori nuovi in gioco: la vettura sull’asfalto, il sistema di appunti nuovo con un nuovo navigatore. Certo, non siamo arrivati fino in fondo, ma la vettura ha un forte potenziale e sono molto fiducioso per il futuro. Non vedo l’ora di arrivare in Irlanda ».

Il risultato

1. Craig Breen /Scott Martin (Peugeot 208 T16) 2.21.20.2 – B. Bouffier (DS3RRC) + 8s1 – 3. K. Kajetanowicz (Ford R5) + 42s1 – 4. E. Lappi (Skoda S2000) + 1min33s – 5. B. Magalhaes (Peugeot 207 S2000) +4min40s

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Nissan LEAF: gli incentivi di Aprile

ŠKODA: prodotte 11 milioni di auto a Mladá Boleslav