in

550 CV, cambio manuale e tanto heritage per la Porsche 911 Sport Classic

Tempo di lettura: 2 minuti

Salone di Parigi, 1972. Tra le vetture esposte un’auto bianca e blu made in Zuffenhausen sfoggia la scritta Carrera sul fianco. Si tratta della Porsche 911 Carrera 2.7 RS. 

Sono trascorsi 50 anni dalla presentazione di uno dei modelli più importanti ed iconici della Casa, una ricorrenza importante festeggiata oggi con l’arrivo della nuova 911 Sport Classic. 

La 911 manuale più potente di sempre

Nulla è già visto, per essere inedita a tutto tondo la nuova 911 Sport Classic monta un 3.7 biturbo da ben 550 CV erogati tutti al posteriore. Nonostante la cavalleria in gioco e le turbine a geometria variabile, quello che conta su una vettura gustosamente vintage è l’esperienza di guida, il che rende la soluzione del cambio manuale a 7 marce con leva corta l’unica meravigliosa strada percorribile a listino. Per tutte le altre c’è la doppietta automatica e la propensione al traverso tipica del Marchio.

La Porsche 911 Sport Classic, un’edizione limitata molto speciale 

Saranno 1250 gli esemplari di 911 Sport Classic prodotti e venduti, in Germania, al prezzo di 272.714 euro. Tanti se si considera che dell’ultima versione (datata 2009) ne furono prodotti solo 250. L’Heritage Design ha predisposto quattro colorazioni inedite  per quest’auto, tutte le livree poi prevedono le strisce sul cofano, sulle fiancate e, come optional, la grafica di un numero “da corsa” personalizzato sulle portiere.

Linee e loghi dalle 911 del passato 

Le linee della nuova 911 Sport Classic ricordano le Porsche dei tempi che furono. Quest’edizione speciale è caratterizzata dal tetto e dal cofano a doppia gobba e da cerchi monodado bruniti, simili a quelli della Fuchs anni ’60, sono chiaramente rapportati alle dimensioni attuali, essendo da 20” all’anteriore e 21” al posteriore. Rispetto alle odierne turbo, invece, perde le prese d’aria sulle fiancate per spostarle sulla coda, la quale riprende il tradizionale disegno a coda d’anatra.

Gustosamente retrò il tocco dei loghi dorati Porsche Exclusive Manufaktur sui passaruota e le placche Porsche Heritage. I primi sono impreziositi dalla medesima grafica usata 50 anni fa.

Una Porsche vintage anche dentro

Il tocco vintage degli interni è particolarmente sfizioso, con pelle Black/Classic Cognac e tessuto Pepita per gli schienali dei sedili e i pannelli porta, contrasti che delicatamente sposano la finitura lignea del cruscotto. Al primo scatto di chiave (in tinta con la carrozzeria) prende vita la grafica bianca e nera del contagiri e si illuminano di verde alcuni dettagli del display laterale.

Il Programma Heritage di Porsche

Il romanticismo automobilistico di Porsche, però, è come un matrimonio che dura da molte decadi, forte dei ricordi passati e sempre proiettato verso il futuro e la famiglia. Di fatto questa è solo la seconda creatura del nuovo programma Heritage Design, il cui tema è ripercorrere la storia delle auto che hanno portato il marchio al successo. Se la 911 Targa 4S Heritage Classic Edition ha rappresentato gli anni ’50, la nuova Sport Classic omaggia gli anni ’60.

Porsche 911 Sport Classic: eccola in video, dal vivo

Autore: Nicola Accatino

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    A 417 km/h con la Bugatti Chiron in Autobahn: il driver la passa liscia

    Toyota Supra 2022: presto riceverà il cambio manuale, ma non in Italia