lunedì, 19 novembre 2018 - 2:02
Home / Notizie / Motorsport / Qualifiche GP Francia: Hamilton comanda tutti, l’evoluzione del motore Mercedes funziona
Qualifiche GP Francia

Qualifiche GP Francia: Hamilton comanda tutti, l’evoluzione del motore Mercedes funziona

Tempo di lettura: 2 minuti. Inizia la Q1 delle qualifiche GP Francia che torna in calendario a 10 anni di distanza dall’ultimo appuntamento iridato che si corse a Magny Cours nel 2008, gara vinta da Massa che divise il podio con Raikkonen e Trulli terzo sul podio con la sua Toyota. Il primo a segnare un tempo è la Toro Rosso Honda di Gasly ma a portarsi in testa poco dopo è Grosjean, fermo ancora a quota 0 punti in classifica.

Dopo la pioggia in FP3 entrano tutti in pista per recuperare l’ultima delle sessioni di prove libere. Subito tempo interessante per Verstappen a suo agio con la RB14 tra le curve veloci del circuito francese.

Il Q1 termina con Hamilton davanti a tutti mentre fa riflettere la posizione di Alonso. Dopo la festa sul podio di Le Mans, dove l’asturiano ha vinto domenica scorsa, arriva una sconsolante P16. Davvero mani nei capelli in McLaren e direttamente al manicomio al box Williams: stroll e sirotkin sono ultimi degli ultimi.

Via al Q2 e subito tutti dentro per il rischio di ritorno della pioggia. Giusto per non correre rischi Hamilton pensa bene di abbassare il tempo di riferimento di un secondo e mezzo circa: 1:30.645! L’evoluzione del motore Mercedes fa paura…come fa paura colui che, le voci si fanno sempre più insistenti, prenderà il posto di Kimi Raikkonen in Ferrari nel 2019, ovvero un determinato Leclerc che ha portato la sua Sauber Alfa Romeo nella Q3. Con lui anche lo stesso Hamilton, Vettel, Raikkonen, Verstappen, Bottas, Ricciardo, Sainz, Grosjean, Magnussen e lo stesso pilota monegasco con tutti gli occhi addosso. 

qualifiche GP Francia

La Q3 si apre con il record del tracciato ritoccato da Hamilton (1:30.222) mentre a tre minuti dal semaforo verde la Haas di Grosjean picchia contro le protezioni tra curva 1 e curva 2 senza la possibilità di ripartire. Nessun problema per il pilota ma che occasione sprecata per la scuderia americana e per lo stesso pilota francese che rovina così la sua gara di casa. 

Bandiera rossa in attesa degli ultimi minuti: la lotta per la pole position sta per ricominciare e vede grande favorita la Mercedes W09: Hamilton o Bottas, o un terzo incomodo? Con questa pioggia che si fa sempre più minacciosa, la Q3 finisce con i favori del pronostico iniziale: Hamilton conquista la pole position soffiandola al compagno di squadra per circa un decimo di secondo, terzo Vettel che non riesce ad andare oltre alla terza posizione.

Dietro i primi tre, chiudono la top ten, nell’ordine, Verstappen, Ricciardo, Raikkonen, Sainz, Leclerc, splendido ottavo, Magnussen e l’incidentato Grosjean che scatterà comunque dalla decima posizione nonostante il botto a inizio Q3.

La gara domani alle 16:10, diretta su Sky Sport F1 HD.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Tarquini

Tarquini vince il WTCR a 56 anni: la bandiera italiana sventola su Macao

A 56 anni suonati sul gradino più alto del mondo in quel di Macao, ex …