venerdì, 27 aprile 2018 - 10:52
Home / Notizie / Mercato / Sciopero dei forconi: paralizza Torino e altre città

Sciopero dei forconi: paralizza Torino e altre città

Tempo di lettura: 2 minuti.

Traffico paralizzato stamani a Torino per i presidi allestiti in alcuni punti della città dal ‘Movimento dei Forconi’.

In particolare, i volantinaggi in piazza Pitagora, nella zona sud del capoluogo e in piazza Derna, nella zona nord, hanno provocato problemi di circolazione in tutto il circondario. Le auto per entrare a Torino impiegano circa un’ora. La questura ha reso noto che due manifestanti sono stati denunciati nella notte a Orbassano per aver danneggiato con un cacciavite un’auto di servizio.

Un centinaio di manifestanti aderenti al ‘movimento dei forconi’ aveva bloccato, intorno alle 4,30 di stamattina, l’ingresso del Centro agro-alimentare torinese, a Grugliasco. Gli attivisti hanno rovesciato masserizie sulla sede stradale e poi le hanno incendiate, impedendo ai camion di entrare e uscire. Hanno poi abbandonato pacificamente il posto. Gli ingressi sono così stati ripristinati dalla polizia. Al momento, in provincia di Torino, non risultano altri blocchi.

Blocchi stradali, per i soli mezzi pesanti, sono attuati dal movimento dei forconi agli svincoli autostradali di Carisio (Novara), sulla Torino-Milano. La circolazione nella zona sta subendo rallentamenti. Un volantinaggio con alcune decine di manifestanti è invece in corso in piazza Pitagora, nella zona sud di Torino. Anche qui non vi sono blocchi ma soltanto rallentamenti. I manifestanti occupano la sede stradale simbolicamente ogni cinque minuti per distribuire i volantini e poi lasciano libera la strada. Presidi senza alcun blocco, sempre a Torino, all’autoporto Pescarito di San Mauro Torinese e all’Interporto di Orbassano.

E’ stata confermata la linea dei Forconi a Catania: sciopero con presidi, ma nessun blocco del traffico. Così in quello che negli anni scorsi è stata la sede ‘simbolo’ della protesta del movimento, il casello di San Gregorio dell’autostrada A18, la Messina-Catania, non ci sono stati blocchi. Una delegazione di una decina di manifestanti ha trascorso la notte sul posto annunciando un volantinaggio. La zona è presidiata da ieri sera dalle forze dell’ordine. A Catania la Questura, su richiesta del movimento dei Forconi, ha autorizzato manifestazioni e incontri a piazza Università.

Due le iniziative in corso nel Napoletano e, in entrambi i casi, non si registra al momento alcun intoppo alla circolazione stradale. Sulla strada statale 7, nei pressi di Nola – si apprende dalla Questura di Napoli – vi è stato un volantinaggio, mentre nei pressi del casello di Palma Campania dell’autostrada A30 una sessantina di manifestanti – sempre secondo fonti della Polizia – ha tentato un’iniziativa di “sensibilizzazione”. I manifestanti sono stati invitati dalla Polizia a spostarsi su una strada vicina.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Libertà Peugeot

Con Libertà Peugeot cambia il modo di guidare un veicolo del Leone

Tempo di lettura: 1 minuto. Figlia di una moda iniziata ormai da qualche anno anche il costruttore francese si allinea …

something