domenica, 16 dicembre 2018 - 2:00
Home / Notizie / Mercato / Sciopero dei forconi: paralizza Torino e altre città

Sciopero dei forconi: paralizza Torino e altre città

Tempo di lettura: 2 minuti.

Traffico paralizzato stamani a Torino per i presidi allestiti in alcuni punti della città dal ‘Movimento dei Forconi’.

In particolare, i volantinaggi in piazza Pitagora, nella zona sud del capoluogo e in piazza Derna, nella zona nord, hanno provocato problemi di circolazione in tutto il circondario. Le auto per entrare a Torino impiegano circa un’ora. La questura ha reso noto che due manifestanti sono stati denunciati nella notte a Orbassano per aver danneggiato con un cacciavite un’auto di servizio.

Un centinaio di manifestanti aderenti al ‘movimento dei forconi’ aveva bloccato, intorno alle 4,30 di stamattina, l’ingresso del Centro agro-alimentare torinese, a Grugliasco. Gli attivisti hanno rovesciato masserizie sulla sede stradale e poi le hanno incendiate, impedendo ai camion di entrare e uscire. Hanno poi abbandonato pacificamente il posto. Gli ingressi sono così stati ripristinati dalla polizia. Al momento, in provincia di Torino, non risultano altri blocchi.

Blocchi stradali, per i soli mezzi pesanti, sono attuati dal movimento dei forconi agli svincoli autostradali di Carisio (Novara), sulla Torino-Milano. La circolazione nella zona sta subendo rallentamenti. Un volantinaggio con alcune decine di manifestanti è invece in corso in piazza Pitagora, nella zona sud di Torino. Anche qui non vi sono blocchi ma soltanto rallentamenti. I manifestanti occupano la sede stradale simbolicamente ogni cinque minuti per distribuire i volantini e poi lasciano libera la strada. Presidi senza alcun blocco, sempre a Torino, all’autoporto Pescarito di San Mauro Torinese e all’Interporto di Orbassano.

E’ stata confermata la linea dei Forconi a Catania: sciopero con presidi, ma nessun blocco del traffico. Così in quello che negli anni scorsi è stata la sede ‘simbolo’ della protesta del movimento, il casello di San Gregorio dell’autostrada A18, la Messina-Catania, non ci sono stati blocchi. Una delegazione di una decina di manifestanti ha trascorso la notte sul posto annunciando un volantinaggio. La zona è presidiata da ieri sera dalle forze dell’ordine. A Catania la Questura, su richiesta del movimento dei Forconi, ha autorizzato manifestazioni e incontri a piazza Università.

Due le iniziative in corso nel Napoletano e, in entrambi i casi, non si registra al momento alcun intoppo alla circolazione stradale. Sulla strada statale 7, nei pressi di Nola – si apprende dalla Questura di Napoli – vi è stato un volantinaggio, mentre nei pressi del casello di Palma Campania dell’autostrada A30 una sessantina di manifestanti – sempre secondo fonti della Polizia – ha tentato un’iniziativa di “sensibilizzazione”. I manifestanti sono stati invitati dalla Polizia a spostarsi su una strada vicina.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

U go

Leasys lancia U Go, nuova piattaforma di mobilità

Leasys, leader nel settore della mobilità e “costola” di FCA Bank, presenta U Go (you …