domenica, 16 dicembre 2018 - 13:44
Home / Prove / Prove su strada / Test – Opel Adam 1.4 da 100CV
Foto di Alessandro Altavilla

Test – Opel Adam 1.4 da 100CV

Tempo di lettura: 4 minuti.

Dopo averla guidata in anteprima alcuni mesi fa in Portogallo, abbiamo deciso di mettere alla prova, in un long test, l’auto recente vincitrice del premio per il “miglior design interni dell’anno 2013”. Stiamo parlando della baby di casa Opel, la Adam che abbiamo guidato nella versione 1.4 da 100CV allestimento Glam.

Lunga poco meno di 3,70 metri e dotata di tre porte e quattro posti, si colloca in un segmento tutt’altro che “facile”, quello delle citycar premium e modaiole diviso tra Fiat 500 e Mini. Non potendo giocare la carta dell’effetto vintage, né quella del brand prestigioso, la Adam affida alle forme coraggiose ed alle innumerevoli possibilità di personalizzazione la propria chiave per il successo.

Esterni ed Interni: glamour e curatissimi

Le proporzioni sono quelle di una citycar, ma il forte pronunciamento fascinoso che contraddistingue Adam, la colloca da subito nel sotto-segmento in cui combattono da alcuni anni Fiat 500 e Mini, due interpretazioni moderne di temi “retrò” in chiave automobilistica. Opel ha invece deliberatamente scelto di percorrere una strada diversa e innovativa. Ha conferito alla sua baby Adam un aspetto grintoso unito ad un design originale e moderno senza alcun riferimento al passato. Un’auto tutta nuova quindi con una storia da costruirsi.
Nel design di Adam colpisce il tetto “sospeso”, visivamente staccato dalla carrozzeria, consente la realizzazione di combinazioni cromatiche bi-colore, come nel caso della vettura oggetto del nostro test.
Il design dell’abitacolo è in linea con la carrozzeria: un’atmosfera elegante e di ispirazione premium in un ambiente assolutamente spazioso per una vettura di piccole dimensioni. I nuovi strumenti di forma circolare simili a cronografi, presenti esclusivamente su Adam, e gli interruttori con accenti cromati conferiscono all’auto un forte senso di sportività. Nel nostro caso, la plancia contraddistinta da un design avvolgente è caratterizzata da alcune stelline che con il calare della sera si illuminano, questa è solo una delle tante anzi tantissime possibilità di personalizzazione di Adam.

Opel-Adam-029

Parola d’ordine personalizzazione

Se fino ad ora eravamo abituati a poter scegliere tra un’ampia gamma di colori per la carrozzeria, una vasta scelta di cerchi (ben 30 disegni nel nostro caso) e numerose finiture dell’abitacolo, con Adam si inaugura un nuovo e ampio catalogo di possibilità di scelta tra cui spiccano i vari inserti decorativi, i pacchetti di luce diffusa e una serie di rivestimenti per l’interno del tetto. Anche la chiave è personalizzata e in tinta con il colore della carrozzeria. Il tetto di Adam può avere lo stesso colore della carrozzeria, oppure, è possibile associare tre colori del tetto a contrasto: il lucido “I’ll Be Black”, “White My Fire” color panna e lo scuro e profondo “Men in Brown”.
Oltre a tre possibili allestimenti, Adam può essere ulteriormente personalizzata con due pacchetti di decalcomanie per la carrozzeria (Adam Jam “Splat” e Adam Slam “Stripes”) applicate agli specchietti e ad altre parti della vettura, ad esempio le fiancate e il cofano motore. Infine un tocco ulteriore per avere Adam con un carattere inconfondibile: anche dopo aver consegnato la vettura, alcuni cerchi da 18″ con le nuovissime clip, disponibili in sei diversi set colorati che vengono attaccate alle cinque razze del cerchio.


Tecnologia al servizio dell’uomo con IntelliLink

Opel Adam offre anche tecnologie premium, tipiche di segmenti superiori. Il nuovo sistema di infotainment IntelliLink (disponibile a 300 Euro) integra lo smartphone del proprietario con la vettura, sia dispositivi Android che Apple iOS. La connettività è garantita da USB o Bluetooth per i dispositivi a memoria di massa, come i lettori MP3, iPod, iPad, ecc. Oltre alla porta USB, è presente anche un ingresso ausiliario da 3,5 mm. Lo smartphone funziona a tutti gli effetti come un disco fisso integrato nel sistema di infotainment. Alcune funzionalità sono addirittura accessibili mediante i telecomandi al volante. IntelliLink è davevero molto facile e intuitivo da utilizzare.

Opel Adam Interni image jpg


Diverse app compatibili per gli smartphone possono essere scaricate da Internet. Per esempio, il navigatore BringGo con le mappe dell’Europa Occidentale e Orientale. Una volta scaricata l’app, le mappe restano installate sul proprio smartphone. BringGo resta sempre sul telefono, se necessario, può essere collegato ai motori di ricerca di internet. Per esempio, se si vuole trovare un ristorante o un hotel basta semplicemente inserire il nome sul motore di ricerca e i risultati compariranno automaticamente sulla mappa BringGo. Nella nostra prova abbiamo testato anche un’altra applicazione compatibile con IntelliLink, Stitcher: una radio internet globale basata su podcast che consente agli utenti di ascoltare programmi dal vivo o dopo la loro trasmissione.

Alla guida del 1.4 da 100CV

Partiamo subito con il dire che chi cerca motorizzazioni diesel non ne troverà in gamma per Opel Adam, una scelta precisa del Marchio tedesco per questa citycar. Noi abbiamo scelto il 1.4 da 100 CV, lo sterzo è diretto e grazie anche al peso ridotto della vettura, l’auto si trova perfettamente a suo agio in città. Grazie alla sua compattezza poi, trovare parcheggio non è affatto un’impresa. A livello tecnico ritroviamo alcune caratteristiche della sorella Corsa, come le sospensioni anteriori MacPherson e il retrotreno a ruote interconnesse. Se guidato senza fretta, il 1,4 restituisce valori medi non lontani dai 5,1 litri/100 km dichiarati per la versione da 100 CV. La trasmissione a 5 marce è facile da manovrare, grazie ad un’escursione precisa e alla frizione leggera, mentre i rapporti corti garantiscono un buono spunto nelle ripartenze. Il limite di questa configurazione emerge in autostrada, in quanto a 130 km/h il motore “ronza” intorno ai 4.000 giri/min, regime che va a peggiorare i consumi ed il confort di bordo. Anche la silenziosità è apprezzabile, l’isolamento aerodinamico è buono e il propulsore si fa sentire solo in fase di accelerazione.

Opel Adam test drive image

Prezzi e concorrenti

Il prezzo di partenza di € 11.750, ma per maggiori dettagli sulle combinazioni tra prezzo e allestimenti vi rimandiamo al nostro listino. Come già detto in più occasioni Adam dovrà vedersela con due vetture che hanno una storia alle spalle, Fiat 500 e Mini se questo sia un vantaggio o uno svantaggio lo vedremo solo, dati di vendita alla mano, tra qualche anno.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Cooper SD

Mini Cooper SD 5 porte | Prova su strada

Dici Mini Cooper e pensi subito a quella Mini in grado di regalare sorrisi sul …