mercoledì, 25 aprile 2018 - 6:30
Home / Prove / Primo Contatto / Volkswagen Tiguan 1.6 TDI I Prova su strada in anteprima

Volkswagen Tiguan 1.6 TDI I Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 5 minuti.

Nel 2007 la Volkswagen Tiguan irrompe sul mercato e nel giro di 4 anni vende 2,64 milioni di esemplari in tutto il mondo e circa 90 mila unità solo in Italia.

Considerata dalla critica una vettura versatile e dal look accattivante, si impone come standard di riferimento in termini di design, comfort e funzionalità. Rimane fedele alle proprie radici confermandosi un modello robusto anche nell’uso fuoristrada e dotato di tecnologie all’avanguardia. La nuova Tiguan potrebbe essere compresa nella ristretta categoria dei crossover, infatti rappresenta solo l’inizio di un processo che prevede il lancio di numerosi nuovi SUV/crossover a marchio Volkswagen.

Esterni: potenza ed eleganza

I designer di Volkswagen hanno introdotto un design completamente nuovo accentuando l’originalità e il vigore della vettura, prestando attenzione alle proporzioni e cercando di fondere stile ed eleganza. Queste soluzioni si ritrovano in dettagli quali la calandra e i gruppi ottici Full LED o la linea di cintura più alta rispetto al modello precedente, creando una sensazione di imponenza. Le proporzioni sono dettate da una riduzione dell’altezza di 33 mm, un aumento della larghezza di 30 mm, un allungamento della vettura di 60 mm e del passo di 77 mm che consentono alla vettura di presentarsi con un’immagine molto più accattivante sulla strada.

VW Tiguan 03

Osservandola lateralmente, si nota la linea di cintura molto alta con i grandi passaruota e le maniglie in tinta con la carrozzeria che sono perfettamente integrate. Nel posteriore le linee sono nette come gli spigoli, ad indicare un temperamento dinamico e deciso.

Interni: tecnologia e sicurezza

Lo stesso design degli esterni è ripreso a livello degli interni. La consolle centrale è larga in tipico stile SUV, buona la spaziosità e la luminosità dell’abitacolo, mentre i materiali sono di eccellente livello, così come le finiture e gli accoppiamenti.

Una volta seduti al posto di guida notiamo che il comfort di seduta è stato migliorato, infatti la struttura dei sedili è di seconda generazione, ovvero i sedili anteriori hanno un peso fortemente ridotto grazie all’impiego di materiali e metodi di costruzione innovativi. Oltre a ciò, grazie a specifici fili disposti nella superficie della seduta si è ottenuta una postazione più accogliente ed efficace nell’attutire i movimenti del corpo, consentendo un ulteriore miglioramento del comfort di seduta soprattutto su strade accidentate. E’ rilevante, inoltre, il grande spazio concesso agli occupanti dei sedili posteriori che possono godere dei benefici del Climatronic 3 zone con aria pulita e priva di allergeni.

La posizione di guida è ottima e il feeling con la strumentazione risulta immediato, l’unica cosa a cui è necessario abituarsi è la moltitudine di informazioni presenti sul quadro strumenti digitale e sul monitor capacitivo a colori da 8” del sistema di infotainment (Composition Media). Fornito di serie per l’allestimento Style, include App Connect che permette a quasi tutti gli smartphone con tecnologia iOS, Android o MirrorLink di collegarsi alla vettura.

VW Tiguan 06

Già dal successivo allestimento Business si passa al navigatore Discover Media, sempre con schermo da 8”, che include il Car-Net con i servizi online Guide & Inform. Per poter usufruire di questi servizi è sufficiente registrarsi su Car-Net tramite lo smartphone; mentre interessante è il CAM Connect con cui il guidatore può osservare il divano posteriore ed all’occorrenza, il suo rimorchio. Nuovi per la Tiguan sono anche la base di carica per induzione per smartphone con standard Qi e il nuovo servizio Car-Net Security & Service.

Per gli amanti del suono, nuova Tiguan è dotata di DYNAUDIO Excite Surround da 400 watt, disponibile a richiesta, con amplificatore digitale a 10 canali, subwoofer e centerspeaker integrato nella plancia. Sulla nuova Tiguan gli altoparlanti sono stati scrupolosamente messi a punto al fine di offrire un vero effetto surround. La capacità del bagagliaio con divano posteriore abbattuto è cresciuta rispetto al modello precedente e raggiunge oggi 1.655 litri, alcuni accorgimenti come il bordo di carico basso semplificano le operazioni di carico e scarico dei bagagli. Di serie la nuova Tiguan dispone di un divano posteriore scorrevole con 180 mm di corsa infatti con il divano spinto in avanti, il bagagliaio può vantare ben 615 litri di capacità, ovvero 145 litri in più.

Alla guida del 1.6 TDI: esclusiva italiana

La sensazione principale che ci ha trasmesso il motore è quella di un piacere di guida davvero unico. Potente il giusto, parco nei consumi, silenzioso, elastico e fruibile in qualsiasi condizione di guida. Questo motore 1.6 TDI già presente su Golf ed altri modelli del gruppo, equipaggia la nuova Tiguan per la prima volta ed è associato alla trazione anteriore, il tutto in esclusiva per il mercato italiano. Quattro cilindri TDI di 1.568 cm3 è una cilindrata che permette alla Tiguan Volkswagen di entrare in una fascia di mercato molto apprezzata e con numeri in crescita, è infatti l’unico modello sul mercato a coprire un’intera gamma di motorizzazioni, appunto dal 1.6 TDI con 115 CV al 2.0 BiTDI con 240 CV.

VW Tiguan 01

Il motore è dotato di alimentazione a iniezione diretta common rail ed è stato sviluppato per ottenere una coppia particolarmente fruibile. La Tiguan 1.6 TDI può contare su 280 Nm sempre disponibili tra i 1.700 e i 2.900 giri, il che si traduce in una risposta del motore sempre efficace. In più, il cambio manuale a sei rapporti contribuisce a ottenere il meglio dal quattro cilindri tedesco. Per quanto riguarda le prestazioni, la Tiguan 1.6 TDI raggiunge i 100 km/h in 10,9 secondi ed una velocità massima di 185 km/h. Durante la prova abbiamo percorso strade extraurbane e tratti autostradali attestando il consumo di gasolio intorno ai 4,8 litri/100 km.

La sicurezza è al primo posto sulla vettura tedesca. Di serie è fornito il Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, cofano motore attivo, frenata anti collisione multipla, Lane Assist e Fatigue Detection. Il cofano motore attivo della Volkswagen riduce il pericolo di lesioni per i pedoni o i ciclisti grazie alla funzione di sollevamento tramite un attuatore pirotecnico che alza il cofano di circa 50 mm entro 22 millesimi di secondo. In questo modo aumenta la distanza tra motore e cofano (quest’ultimo relativamente più morbido rispetto al primo) con conseguente riduzione del rischio di pericolose lesioni alla testa. Il cruise control con regolazione automatica della distanza ACC poi, diventa un sistema di assistenza nella guida irrinunciabile nelle situazioni di traffico odierno nelle quali siamo giornalmente. Le dotazioni di sicurezza vengono completate da un sistema di sette airbag, compreso un airbag per le ginocchia lato guida. In più, la nuova Tiguan, come tutte le Volkswagen costruite sulla base dell’MQB, è dotata di frenata anti collisione multipla, funzione che consente di evitare pericolosi impatti successivi a quello principale.

VW Tiguan 02

Il Front Assist, di serie già a partire dalla versione di accesso (Style), monitora le zone circostanti con un sensore radar e, qualora chi guida non si accorga di un ostacolo, attiva una frenata di emergenza. Se sulla corsia di marcia è presente un pedone, il sistema innesca una reazione a due stadi: in primo luogo viene attivato un avviso e successivamente la funzione di frenata. Una novità assoluta nel segmento dei SUV compatti è la presenza nella dotazione di serie del Lane Assist, un sistema di assistenza per il mantenimento della corsia. Tra i sistemi di assistenza alla guida c’è anche l’Emergency Assist (a richiesta). In caso di emergenza questa estensione funzionale del Lane Assist comanda l’arresto di emergenza della vettura all’interno della corsia di marcia. La funzione interviene dopo le varie fasi di avvertimento da parte del Lane Assist e comprende attivazione del lampeggio di emergenza ed un movimento oscillatorio controllato della vettura nella corsia di marcia.

Prezzo e concorrenti

La nuova Volkswagen Tiguan 1.6 TDI ha un prezzo di listino pari a 28.750 euro nell’allestimento Style ed offre una dotazione di accessori davvero completa, solo per citarne alcuni, possiamo ricordare i 7 Airbag, quasi tutti i sistemi di sicurezza elettronica, climatizzatore 3 zone, divano posteriore scorrevole, cerchi da 17”, mancorrenti sul tetto e vetri posteriori oscurati. Aggiungendo solo 1.100 euro si passa all’allestimento Business dotato di mancorrenti cromati, servizi Car-Net e Adaptive Cruise control – ACC. Per dare un maggior impulso alle vendite l’allestimento Style lo troverete nei concessionari ad un prezzo promozionale di 26.500 euro anziché 28.750 euro.

Trovare dei concorrenti è piuttosto facile in un segmento di mercato che continua a sfornare modelli, a cominciare dal Nissan Qashqai 1.5 dCi 110 CV proposto ad un prezzo di 28.150 euro in allestimento N-Connecta oppure il Kia Sportage 1.7 CRDi 115 CV Class a 28.000 euro e per finire il Tucson 1.7 CRDi 116 CV in allestimento X-Possible nei concessionari Hyudai a 28.450 euro.

VW Tiguan 05

Autore: Diego Maffè

Potrebbe interessarti

Suzuki Swift Sport

Nuova Suzuki Swift Sport | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 4 minuti. Le Hot Hatch sono una delle categorie di vetture più amate (e raggiungibili) dagli appassionati …

something