domenica, 9 Agosto 2020 - 22:44
Home / Notizie / Anteprime / Volkswagen Tiguan: vendite da record nel 2019 in attesa della nuova generazione
Volkswagen Tiguan
Il primo bozzetto ufficiale fa intravedere le forme della nuova generazione

Volkswagen Tiguan: vendite da record nel 2019 in attesa della nuova generazione

Tempo di lettura: 2 minuti.

La bestseller della marca, almeno nel 2019. Prima che il virus bloccasse le nostre vite e mettesse in forse molti settori dell’economia, Volkswagen ha potuto festeggiare i 6 milioni di Tiguan prodotte con questo ragguardevole traguardo raggiunto sul finire dell’anno passato. Ora si guarda avanti, alla nuova Tiguan, ma prima c’è da festeggiare…

Soltanto nel 2019 hanno lasciato gli impianti ben 910.926 esemplari, numero che rende la Tiguan l’auto più venduta del Marchio e del Gruppo Volkswagen lo scorso anno. Offerto nell’80% dei Paesi del mondo, è il SUV di maggior successo in Europa ma viene prodotto in tre continenti diversi.

Volkswagen Tiguan: la sua storia

Presentata per la prima volta al Salone di Francoforte nel 2007, la sua crescita in termini di consensi e apprezzamenti del pubblico è stata sempre rivolta all’insù. Già l’anno successivo ne vennero prodotte 150.000, con trazione integrale 4MOTION o anteriore. In Germania è diventata da subito il SUV di maggior successo sollecitando l’interesse di tanti mercati nel mondo, grazie alle sue caratteristiche di SUV moderno e compatto.

Volkswagen Tiguan

Nel 2011 l’arrivo del restyling, con la produzione annua che nel frattempo andava raggiungendo il mezzo milione di unità. Poi, più di recente, nell’aprile del 2016, ha debuttato la seconda generazione della Tiguan, basata per la prima volta sul pianale MQB, un must del gruppo Volkswagen. Una piattaforma tecnica che ha permesso alla bestseller di evolvere verso il classico design del SUV dalle proporzioni importanti. Lo spazio interno è così cresciuto, grazie al passo più lungo, mentre i nuovi sistemi di assistenza alla guida hanno migliorato la sicurezza.

Nel 2017 la gamma Tiguan si è arricchita della versione “extra large”, ovvero con un passo allungato di 110 mm, fino a sette posti e un design specifico. La nuova versione ha dato un ulteriore impulso al modello: oggi, il 55% delle Tiguan che escono dalla linea di produzione, ha il passo lungo. In America, la Tiguan di seconda generazione è commercializzata esclusivamente in versione lunga. Sui mercati europei e in molti altri Paesi, il modello “lungo” si è aggiunto e si chiama Tiguan Allspace.

Volkswagen Tiguan: dove e come viene prodotta

La versione con passo standard (NWB) è prodotta nel principale stabilimento della Volkswagen a Wolfsburg, in Germania, per i mercati di Europa, Africa, Asia e Oceania. Lo stabilimento di Kaluga, situato a 170 chilometri a sud-ovest di Mosca, produce veicoli NWB per il mercato russo e per i Paesi dell’Asia centrale. A Shanghai, la Volkswagen produce la Tiguan L con passo lungo (LWB) per il mercato cinese. Nella città messicana di Puebla, le Tiguan LWB sono invece prodotte per il Nord e il Sud America e per Europa, Africa, Asia e Oceania.

Nuova Volkswagen Tiguan: la vedremo entro fine 2020

Quest’anno segna l’arrivo della versione aggiornata della seconda generazione: debutterà un nuovo design (notare la firma luminosa rivista nell’immagine di copertina) e arriverà la motorizzazione ibrida plug-in (in condivisione con Golf 8).

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

eVMP

Groupe PSA e la nuova piattaforma eVMP, al centro del progetto Stellantis

Si chiama eVMP (Electric Vehicle Modular Platform) e rappresenta il cardine attraverso il quale nasceranno …