venerdì, 28 aprile 2017 - 16:20
Home / Notizie / Tecnologia / Kia investe sulle tecnologie a basso impatto ambientale

Kia investe sulle tecnologie a basso impatto ambientale

Tempo di lettura: 2 minuti

Kia Motors Corporation ha recentemente reso pubblico il rapporto annuale sulla sostenibilità delle sue attività di produzione industriali “MOVE”, ovvero un progetto che vede la casa coreana in prima linea per le politiche di risparmio energetico.

Negli ultimi dodici mesi Kia ha prodotto un notevole sforzo per introdurre metodi ed accorgimenti che andassero a ridurre principalmente le emissioni di gas serra e l’uso di acqua nei suoi stabilimenti coreani.

Gli impianti Kia di Sohari, Gwangju e Hwasung protagonisti di questi investimenti hanno coperto il 56,5% della produzione totale del 2015 (1,72 milioni di vetture), quando il volume complessivo globale è cresciuto dello 0,3%, fino a 3,05 milioni.

Una migliore gestione delle procedure di riciclaggio dei materiali ha permesso di ridurre del 12,4% la quantità di materie prime utilizzate per ogni singola vettura rispetto al 2014 e del 21,5% rispetto al 2003. Si è andati così a risparmiare in gran parte sull’acciaio necessario per la produzione delle vetture (22,1 %) e delle vernici (11,7 %), rispetto al 2003.

Considerando poi la produzione dei tre stabilimenti coreani nel 2015 sono state prodotte 233.442 tonnellate di residui, ovvero lo 0,2 % in meno rispetto all’anno precedente nonostante l’aumento delle vetture prodotte. Questo risultato è stato reso possibile grazie anche al riciclaggio di 219.000 tonnellate di residui (il 93,7 % del totale). Kia ha anche introdotto un sistema di riutilizzo degli scarti di vernici e solventi mentre altri materiali sono riutilizzati nell’ambito del gruppo nella produzione di calcestruzzo.

Un altro frangente sul quale sono stati fatti grandi passi avanti è quello dell’utilizzo dell’acqua: nel 2015 c’è stata una riduzione del 6,5 % nell’uso di acqua per unità prodotta rispetto all’anno precedente e addirittura del 38,5 % rispetto al 2003!

Non poteva mancare una significativa riduzione delle emissioni di CO2 dell’intero sistema produttivo. La casa coreana è stata tra le prime aziende automobilistiche a commissionare un’analisi indipendente sull’emissione di gas serra e i valori relativi all’intera catena produttiva sono monitorati costantemente dalla Korea Energy Management Corporation. Anche in questo caso nel 2015 la quantità di anidride carbonica per unità prodotta è calata del 2,8 % rispetto all’anno precedente e del 29,6 % rispetto al 2008.

Il livello di VOC (Volatile Organic Compounds) è invece stato del 54,2% inferiore a quello del 2005, mentre il totale delle emissioni nell’atmosfera si è ridotto del 5% in un anno e del 53% rispetto al 2003.

Infine nel nuovissimo stabilimento produttivo da poco inaugurato in Messico, Kia è andata ad investire pesantemente sulle più moderne tecnologie per la riduzione dell’impatto ambientale; ricordiamo tra gli altri l’innovativo sistema di rigenerazione per ossidazione termica che permette di trattare l’aria degli impianti di verniciatura eliminando tutti i composti organici volatili contenuti, restituendola così libera da composti tossici all’ambiente. Non manca poi l’impianto di illuminazione a LED che riduce il consumo di energia elettrica è l’efficiente impianto di depurazione e riciclaggio dell’acqua.

Il grande impegno all’insegna della sostenibilità è valso a Kia Motors l’ingresso nel novero delle aziende più virtuose e meno inquinanti ed il 35° posto assoluto nella classifica assoluta dell’ultimo “Best Global Green Brands report” stilato dall’organizzazione Interbrand.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Infotainment Citroen C3

Nuova Citroen C3 | focus infotainment [Video]

Tempo di lettura: 1 minutoDopo averla testata a fondo (leggi la nostra prova su strada), abbiamo dedicato un video …