domenica, 30 aprile 2017 - 20:33
Home / Nuova Opel Astra OPC EXTREME al Salone di Ginevra 2014

Nuova Opel Astra OPC EXTREME al Salone di Ginevra 2014

Tempo di lettura: 3 minuti

La Opel Astra OPC EXTREME che debutterà in anteprima mondiale al Salone dell’Automobile di Ginevra è una vettura ad elevate performance con un vero DNA da competizione.

E’ stata sviluppata sul circuito più difficile del mondo (il Nordschleife del Nürburgring), monta un motore turbo 2 litri da oltre 300 cv ed è dotata di tutti i principali componenti all’avanguardia della versione da corsa, la Opel Astra OPC Cup. La Astra OPC EXTREME è stata sviluppata a partire dalla versione Cup e porta le tecnologie da corsa sulla strada. Se, come la casa tedesca si aspetta, le reazioni del pubblico saranno positive, Opel produrrà una serie della supersportiva EXTREME in volumi limitatissimi.

A quel punto più di 300 cv potranno scatenarsi senza freni sotto il cofano in fibra di carbonio della EXTREME. Il 2 litri turbo benzina con iniezione diretta e fasatura variabile è semplicemente il quattro cilindri Opel più potente di sempre. Questa unità in alluminio è abbinata a un cambio manuale a sei velocità che trasmette la coppia attraverso il differenziale autobloccante. Questo motore ha dimostrato le sue qualità in circuito e sulla OPC EXTREME ha una vita ancora più facile grazie al peso ridotto di 100 kg rispetto alla normale Astra OPC in virtù dell’adozione di componenti in fibra di carbonio di qualità elevata.

Largamente utilizzata in Formula 1 per contenere il peso, la fibra di carbonio è largamente utilizzata nella EXTREME. Questo materiale ultraresistente e estremamente leggero viene utilizzato nell’ala posteriore, il diffusore, lo spoiler anteriore, il cofano, la traversa delle sospensioni, la copertura del motore, le ruote, la ventilazione posteriore dei passaruota e il tetto – tutto è stato realizzato con materiale composito in fibra di carbonio, super resistente e ultraleggero. Le ruote in fibra di carbonio pesano in totale 20 kg in meno rispetto alle stesse parti in alluminio. Si tratta di un risparmio di peso in un’area decisiva, che consente di ridurre sostanzialmente le masse non sospese, per la gioia degli ingegneri e il piacere di guida dei clienti. Il tetto in fibra di carbonio è leggero quasi come una piuma (pesa solo 2,6 kg rispetto ai 9,3 kg di un tetto in acciaio) e abbassa nettamente il baricentro di Astra OPC EXTREME. I parafanghi sono stati realizzati in alluminio e pesano solo 800 grammi l’uno, invece dei 2,2 chilogrammi delle stesse parti in acciaio.

La riduzione del peso in alcuni settori fondamentali della vettura migliora considerevolmente l’agilità, la maneggevolezza e ovviamente il rapporto peso-potenza. Così la EXTREME omologata per le strade pubbliche scivola tra le curve veloci con la stessa facilità e rapidità della sua sorella da competizione nel Nürburgring Endurance Championship (VLN). Opel inoltre ha fornito la EXTREME di capacità di frenata elevatissime con freni Brembo a sei pistoncini – con un disco anteriore di 370 millimetri di diametro – provenienti dalla versione Cup da competizione. Per ottenere questo risultato un ruolo ovviamente fondamentale spetta ai pneumatici ultrasportivi 245/35 da 19 pollici sviluppati specificamente per la EXTREME che offrono quasi la stessa aderenza di quelli montati sulla versione da competizione. In aggiunta, le sospensioni (molla/ammortizzatore) possono essere regolate proprio come avviene su una vera vettura da corsa.

Via i sedili posteriori, sostituiti dal roll bar di sicurezza. Pilota e copilota trovano posto in modo perfetto nei sedili sagomati Recaro progettati specificamente per questo modello e dotati di cinture di sicurezza Schroth a sei punti di ancoraggio. Su Astra OPC EXTREME l’equipaggio non siede semplicemente in vettura, ma diventa un elemento completamente integrato nel tutto. Il guidatore ha il piacere tattile della presa del volante rivestito di pelle scamosciata con cuciture decorative gialle e rinforzato con fibra di carbonio. Il colore classico di Opel Motorsport compare dappertutto su Astra OPC EXTREME, per esempio nel logo disegnato in esclusiva e nella vernice nelle modanature laterali inferiori e del labbro dello spoiler anteriore.

La carrozzeria di Astra GTC, modello di base della OPC EXTREME, incarna in modo ideale la filosofia stilistica scultorea di Opel. Le sue forme fluenti e scolpite si integrano con le pieghe della carrozzeria per creare linee e proporzioni attraenti. La vernice multistrato di Astra OPC EXTREME viene abbinata a decalcomanie di alta qualità che producono un effetto tridimensionale che sottolinea ulteriormente gli spigoli puliti della vettura, le sue linee grintose e le proporzioni atletiche.

“Con la nuova Astra OPC EXTREME mettiamo in mostra la pura gioia di guidare! Questo studio è semplicemente spettacolare. Gli appassionati ne apprezzeranno l’estetica, originale ma senza ostentazioni. L’abitacolo è di livello eccellente ed è tipicamente Opel – emozionante, preciso, di qualità made in Germany. EXTREME è il nuovo modello top di gamma della famiglia Astra e possiede tutte le caratteristiche di una vera supersportiva,” ha dichiarato Karl-Thomas Neumann, CEO Opel.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

GP Russia 2017

F1, GP Russia: Orario e come seguirlo in TV

Tempo di lettura: 2 minutiEra dal 2008 che entrambe le Ferrari non si presentavano appaiate in prima fila al via …