in

1° Torino Motor Show: buona la prima

Tempo di lettura: < 1 minuto

L’evento, organizzato da HRX-Happy Racer Motorsport all’Industrial Village di Torino nell’intera giornata di domenica 27 ottobre, è stato un successo.

“Una gara al quale pensavamo da tempo – ha commentato Agostino Alberghino, patron di Happy Racer Motorsport – e che oltre alle moderne vetture da rally, ha reso onore alle vetture storiche e ad altri esemplari prototipo. DSC00644Abbiamo visto correre le Super2000, ma pure le eccellenze del gruppo Lancia: S4, 037 e Delta, insieme a molte altre leggendarie vetture. Ringrazio per la partnership BRC, presente con alcune vetture Venga GPL da gara e Bardahl”.

Chilometri agonistici ai quali seguiranno evoluzioni spettacolari, messe in atto in spazi disegnati dall’organizzatore Agostino Alberghino tenendo fede a quella priorità di dare vita ad un evento di alto contenuto spettacolare a stretto contatto con una città che, da sempre, vive di motorsport e di motori.

Ospite d’eccezione uno dei massimi esponenti del rallismo nostrano, ambasciatore del marchio Lancia nel mondo: Miki Biasion, vera e propria “guest star” all’Industrial Village.

Certa anche la presenza di molti dei migliori interpreti del rallismo attuale piemontese, chiamati ad un confronto inscenato in un tracciato divenuto sinonimo di spettacolarità e di alto contenuto tecnico all’interno della pista prove di Iveco.

Il 1° Torino Motor Show è stato parte integrante di “Village in festa”, un concentrato di tradizionalità espresso dalla degustazione dei prodotti locali e dalla programmazione di una serie di attività in grado di riscuotere ampi consensi, dai corsi di guida per bambini a quelli relativi all’autodifesa personale per le donne. 

Un successo che speriamo possa ripetersi nei prossimi anni, in sostituzione, ahimè, di quello di Bologna.

Guidatore della domenica

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

by VW Motorsport

WRC – rally di Spagna 2013: Ogier dimostra la sua superiorità

Ecco i vincitori di Dacia Sponsor Day