in

28 Ferrari, tra cui una F1, sono pronte a finire all’asta: avete spazio in garage?

collezione ferrari petitjean
Tempo di lettura: 2 minuti

La natura degli investimenti economici è fortemente variegata; essi possono essere economici, materiali, immateriali, finanziari, ma quello di Marcel Petitjean sembrerebbe essere davvero singolare.

Pare che l’uomo d’affari francese ed ex pilota abbia deciso di fare investimenti importanti riguardo la sua pregiatissima collezione di automobili negli anni ’60. In passato Petitjean ha incaricato RM Sotheby’s di provare a vendere le 97 auto facenti parte della sua collezione parcheggiata nei pressi di Strasburgo. Tra queste 97 vetture ben 28 sono delle Ferrari dal valore impressionante, tanto che tra di esse si fa notare una fedele riproduzione in scala 1:1 (show car) della Ferrari 310B del 1996.

L’incasso ha raggiunto quota 7,3 milioni di euro attirando offerte da tutto il mondo per veicoli come una Lamborghini Miura (venduta a 715.000 euro), una Mercedes-Benz 300SL Roadster venduta per 759.000 euro e persino un trattore Porsche (venduto a 3.960 euro).

Petitjean ora vuole riprovarci e lo fa con una collezione di Ferrari che potrebbe potenzialmente raddoppiare il valore garantito. Le automobili sono state custodite gelosamente e senza il minimo utilizzo. I prezzi sono destinati a toccare cifre vertiginose e di conseguenza guadagni mostruosi per Petitjean.

Collezione Ferrari: pezzi veramente unici vi attendono

Sì perché quest’ultimo si è sempre imposto la regola di acquistare auto per cifre non superiori ad un terzo del valore reale, basti pensare alla Ferrari 288 GTO del 1985 (circa 83.000 dollari da nuova) che da sola dovrebbe arrivare ad una stima compresa fra 2,4 ed i 2,6 milioni di euro. Del lotto fanno parte anche una Ferrari 275 GTB/4 del 1966, una 250 GT Series II Cabriolet di Pininfarina del 1959, una 250 GT/L Berlinetta Lusso del 1964, due Mondial (una coupé da 3,4 litri ed una cabriolet da 3,2 litri), una 208 GTB Turbo (quella con il V8 da due litri), una Testarossa “monospecchio”, una 308 GTB “Vetroresina” o forse una 365 GTC/4 del 1972, una Ferrari 512 BB ed una 330 GT del 1966.

Accattivantissima la F310 del 1996 di Formula 1, show car privata del propulsore e valutata fra i 60.000 ed i 100.000 euro. Questo veicolo è stato esposto per molto tempo al Museo dell’Automobile di Mougins secondo quanto espresso direttamente dal costruttore di Maranello. A questo gioiellino si sommano anche una Ferrari 126 CK del 1981 ed una Harrington Daytona Junior Car.

Autore: Angelo Petrucci

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Due super mezzi targati BMW M per la prima volta insieme: la collezione è top

    Hennessey Venom F5: in modalità F5, Full Power, fa paura [VIDEO]