in

Adria International Raceway per grandi emozioni

Tempo di lettura: 2 minuti

L’autodromo di Adria è oggi una pista amata e rinomata, in poco tempo ha acquisito grande fama divenendo uno dei tracciati più richiesti. Giovane, essendo attiva appena dal 2002, ma senza dubbia è riuscita in fretta a diventare protagonista indiscussa di eventi nazionali e internazionali prestigiosi, come Formula 3000Formula Tre, Gt, Prototipi, Superstars Series, Turismo, C1 Cup ecc. Tutto questo grazie non solo alle sue caratteristiche strutturali che la rendono unica, ma anche alla gestione impeccabile dei suoi director, il direttore Mario Altoè, Gianluca Marotta, consulente generale e Daniele Carlo Galbiati, manager delle attività del Motorsport.

Adria protagonista del World Touring Car Championship 2020

WTCR è una competizione internazionale di vetture da turismo che vedrà l’Adria International Raceway il tracciato sul quale si scriverà la storia di un evento amato e atteso da tutti i grandi appassionati, segnando il ritorno del Mondiale Turismo FIA in Italia. Inoltre, un’occasione per aumentarne prestigio e fama, per far conoscere le meraviglie di una terra tutta da scoprire, con la sua cultura e tradizioni.

Quest’anno l’autodromo di Adria si prepara a ospitare il WTCR con grandi novità. Non solo un miglioramento dell’intera struttura per renderla più efficiente, persino un allungamento della pista di ben 4 chilometri. Un enorme passo avanti, diventando una delle piste meglio assortite per ospitare eventi come il World Touring Car Championship. Grazie anche al suo sistema d’illuminazione e al box al coperto, un paddock che ha la caratteristica di essere coperto per 8.000 metri quadri.

Divertimento assicurato Adria International Raceway

L’autodromo di Adria è considerato a tutti gli effetti una struttura multifunzionale, adatta a rispondere alle esigenze degli appassionati di moto e auto. Infatti, presenta diverse aree attrezzate che rendono questo un luogo assolutamente perfetto per ogni tipo di avvenimento. La vera protagonista però rimane la pista, che con le sue novità diventa ancora più appetibile per piloti professionisti e amanti dei motori. Configurandosi in tanti piccoli circuiti indipendenti.

Il tracciato considerato molto impegnativo si snoda in curve complesse e brevi rettilinei che permette di mettere in pratiche varie tecniche di guida, per questo amata anche dai guidatori più esperti. Soprattutto un tracciato su cui ci si può davvero divertire. Infatti, in molti si recano all’autodromo di Adria per mettere alla prova le proprie abilità, o semplicemente per provare il brivido dei suoi tornanti.

Inoltre dal 2014 diventa leader Mondiale tra le piste da kart con il suo tracciato di 1302 m., omologato CIK FIA.

Autodromo di Adria aperto a tutti

Circuito che apre le sue porte anche a coloro che desiderano fare una nuova esperienza. Provare il brivido di guidare in una pista come questa e farlo su supercar prestigiose come Ferrari, Lamborghini, Maserati, Porsche e tante altre, per vivere un’avventura unica e godere di tutte le bellezze che questo luogo può offrire.

Un tracciato che non eccelle per grandi velocità ma che mette alla prova persino piloti di alto livello, tra accelerate e frenate potenti, curve e tornanti, per andare ogni oltre limite. Adria è di certo una pista tra le più belle dove poter incoronare il sogno di essere i veri protagonisti, 2,702 km di pura adrenalina per emozioni indimenticabili.

Dì la tua

sf90 stradale electric mode

Ferrari SF90 Stradale: la prima rossa che non fa rumore [VIDEO]

DS 9 E-Tense

DS 9 E-Tense: la motorizzazione ibrida figlia dell’esperienza in pista