in

Alfa Romeo Brennero: e se il Biscione lo portasse a Ginevra in versione concept?

alfa romeo brennero
Tempo di lettura: 2 minuti

Non più tardi di oggi pomeriggio, abbiamo delineato quelle che molto probabilmente saranno le principali novità che Stellantis porterà sul mercato nel corso del 2022. Parlando di Alfa Romeo, quando saranno passati 3 anni dall’unveiling della versione concept, vedrà finalmente la luce Tonale, il C-SUV che permetterà l’inizio di un nuovo capitolo nella storia, più che secolare, del brand.

Tutto bene, ma se invece parliamo di concept car? Attorno a quelle che sono state le due “novità” che FCA presentò all’epoca, era appunto il 2019 a Ginevra, cioè Fiat Centoventi e Alfa Romeo Tonale, si sono scritti litri se non ettolitri di inchiostro.

Proprio parlando di concept, che salone sarebbe un salone senza show car, d’altronde, torna d’attualità un nome, una sigla, che negli anni scorsi ha alimentato le chiacchere attorno a quelle che sarebbero state le novità del Biscione: Alfa Romeo Brennero. Anche noi di Autoappassionati.it ne abbiamo parlato a più riprese ipotizzando dimensioni più compatte di un Tonale, quindi qualcosa di più vicino all’erede di una Mito, con lo stile del SUV che vedremo appunto a Ginevra il prossimo anno nella sua versione definitiva.

Alfa Romeo Brennero: attacco a due punte per il ritorno a Ginevra?

Sicuramente ci potrebbe essere l’effetto spoiler quando entro fine anno verranno annunciati i piani industriali dei vari brand di Stellantis. Se mai fosse annunciato Brennero, quest’ultimo rimarrebbe parzialmente mascherato da una sigla tecnica, lasciando così l’effetto sorpresa al pubblico del Palaexpo.

Alfa Romeo Brennero, così come lo chiamiamo oggi, è infatti uno dei tre modelli che Stellantis ha intenzione di produrre dal 2023 nello stabilimento di Tichy, in Polonia. Con lei nasceranno, nello stesso segmento, una nuova Fiat e una nuova Jeep, la famosa baby Renegade.

Insomma, Ginevra si avvicina e per rilanciare il brand in cui Tavares crede molto, tanto da aver piazzato al suo comando uno dei suoi manager favoriti, Jean-Philippe Imparato, quale miglior mossa di schierare un attacco…a due punte?

Piccolo particolare: Brennero in versione concept non sarà altro che una prefigurazione, un esercizio di stile utile a riempire pagine e pagine come la nostra ma sappiate che, se le anticipazioni sono giuste, sarà proprio l’Alfa Romeo il cui nome omaggia lo storico valico che unisce Italia e Austria a essere la prima auto del Biscione completamente elettrica. Ci sarà tempo per parlarne ancora, e ancora…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Tesla 2021

    Noleggio lungo termine Tesla: ora è possibile grazie alla francese ALD Automotive

    Marcell Jacobs Ferrari SF90 Spider

    L’oro olimpico Marcell Jacobs sfreccia a Monza su una SF90 Stradale Spider [VIDEO]