in

AMG GT C: la nuova roadster da 557 CV

Tempo di lettura: 4 minuti

Mercedes-AMG aggiorna la gamma AMG GT dopo il debutto internazionale della AMG GT R con due versioni roadster della supercar tedesca a due posti.

Il marchio di Affalterbach presenta infatti le nuove AMG GT Roadster e AMG GT C Roadster che promettono prestazioni al top; con una potenza di 557 CV e una coppia massima di 680 Nm l’AMG GT C è l’espressione più performante del nuovo roadster e prende in prestito alcune caratteristiche tecniche dall’AMG GT R, come l’asse posteriore sterzante o il differenziale posteriore autobloccante a regolazione elettronica.

Anche le dimensioni riprendono quelle della AMG GT R ma questa volta i tecnici sono intervenuti sui parafanghi posteriori, ora più larghi per via della carreggiata ampliata sull’asse posteriore che garantisce una velocità in curva e una stabilità ancora maggiori rispetto alla versione da cui derivano grazie anche all’assetto sportivo Ride Control AMG. Il sound del V8 come sulla AMG GT R vengono accentuate anche sulla GT C dall’impianto di scarico Performance a lunghezza variabile.

AMG GT Roadster 1

Grazie ai nostri due modelli roadster la famiglia AMG GT si allarga in modo strategico, acquisendo due affascinanti versioni. Inoltre, con l’AMG GT C Roadster introduciamo una nuova versione nella quale abbiamo riversato moltissimi componenti chiave per la performance, mutuati dalla nostra sportiva di punta, l’AMG GT R. Il risultato è un’esperienza di guida altamente dinamica in un ambito molto esclusivo, abbinata al piacere puro offerto da una roadster”, afferma Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH.

I due nuovi modelli che portano complessivamente a cinque i membri della gamma GT di Mercedes-AMG sono poi caratterizzati dalla struttura della carrozzeria leggera e rigida in alluminio che conferisce ottime doti di guidabilità mentre sul fronte propulsore già la versione di accesso offre una cavalleria di tutto rispetto: Il modello di accesso al mondo dei roadster è rappresentato infatti dall’AMG GT con una potenza di 476 CV mentre L’AMG GT C Roadster si pone su un livello di potenza completamente nuovo: il motore è un V8 biturbo da 4,0 litri con i suoi 557 CV è la più potente delle due nuove vetture sportive tedesche, ma rimane inferiore a quella della GT R di 28 CV per gli amanti dei dati. Lo scatto da fermo ai 100 km/h avviene comunque in 3,7 secondi che diventano 4 sulla GT roadster da 476 CV per una velocità massima rispettivamente di 316 km/h e di 301 km/h.   

Mediante interventi all’hardware e al software i progettisti AMG hanno adattato alla nuova potenza della Mercedes-AMG GT C Roadster anche il cambio a doppia frizione a sette rapporti con disposizione transaxle sull’asse posteriore. La prima marcia del cambio sportivo Speedshift DCT AMG DCT AMG a 7 marce ha un rapporto di riduzione più lungo, mentre la settima e la trasmissione finale sono più corte. Ciò produce un’accelerazione ancora più brillante e risposte immediate ai comandi rapidi dell’acceleratore.

AMG GT Roadster 2

Come sulle normali Mercedes anche sulle supercar AMG il pilota può scegliere a piacimento le modalità di guida più consone al suo stile o alla situazione di guida: si passa dalla modalità Comfort alla Sport alla Sport Plus e alla modalità personalizzabile Individual. Ovviamente sulla AMG GT C Roadster non poteva mancare come sul resto della gamma la modalità Race, ancora più entusiasmante se usata in abbinamento alle palette del cambio automatico poste dietro al volante.

Per la struttura della carrozzeria dell’AMG GT e della GT C Roadster, Mercedes‑AMG ha puntato su un mix intelligente di materiali. La scocca e la carrozzeria sono realizzate in diverse leghe d’alluminio, mentre il cofano anteriore è in magnesio. Questo elemento estremamente leggero sul frontale riduce l’inerzia delle masse davanti all’asse anteriore e migliora così l’agilità della vettura. Anche il cofano del bagagliaio nel quale trova spazio la capote è particolarmente leggero grazie alla struttura portante in SMC (Sheet Molding Compound) con fibre di carbonio.

L’assetto sportivo AMG rimanda al Motorsport e tradisce il DNA da vettura da competizione delle nuova AMG Roadster. Dalla campanatura alla convergenza tutto è ottimizzato per avere un assetto rigido e stabile alle alte velocità. Nella GT C Roadster l’assetto è ulteriormente abbinato alle sospensioni attive continue Ride Control AMG. Il sistema, a regolazione elettronica, adatta automaticamente la sospensione di ogni ruota alla situazione di marcia, alla velocità e alle condizioni della strada. Altra novità riguardante l’assetto è rappresentata dall’asse posteriore sterzante di serie che ha debuttato sulla GT R e che fino a 100 km/h fa sterzare le ruote posteriori in direzione opposta rispetto alle anteriori per una migliore agilità in curva, completata dal differenziale posteriore autobloccante a regolazione elettronica che distribuisce al meglio la trazione sulle ruote posteriori.

AMG GT Roadster 3

Concludendo con gli interni lo sviluppo in larghezza della plancia riempie l’abitacolo e la posizione di seduta ribassata è ancora più sportiva. Per la prima volta è disponibile il nuovo e luminoso allestimento interno in pelle nappa Exclusive Style in beige latte macchiato, che conferisce alla vettura sportiva aperta ancora più personalità ed esclusività. I sedili Performance AMG, disponibili a richiesta, offrono il supporto laterale necessario quando si spinge sul gas e, sempre a richiesta, è disponibile il sistema di riscaldamento per la zona della testa Airscarf con la bocchetta di ventilazione integrata nel poggiatesta. Come se non bastasse il sound del V8 anche con la capote chiusa il Sound System Surround Burmester® e il Sound System Surround Burmester® High End producono nell’AMG GT Roadster un’esperienza sonora unica grazie ad una speciale apertura nel passaruota destro posteriore. Il subwoofer è collegato con questa apertura nella scocca, attraverso la quale trasmette il sound all’interno dell’abitacolo.

Dì la tua

McLaren, nuovo ruolo nel reparto comunicazioni per il Sud Europa

Think New: la filosofia del futuro di Volkswagen