lunedì, 22 ottobre 2018 - 12:13
Home / Notizie / Anteprime / Aston Martin DBS Superleggera: un nome una garanzia
DBS Superleggera

Aston Martin DBS Superleggera: un nome una garanzia

Tempo di lettura: 2 minuti.

Aston Martin riporta in scena una sigla che tutti gli appassionati hanno sentito nominare almeno una volta nella vita. Si tratta della nuova DBS Superleggera che manda in pensione la Vanquish S e si posiziona dritta dritta al vertice della gamma della Casa di Gaydon, unendo al contempo due nomi storici per la Casa inglese.

Un nome un perché

La DBS Superleggera non è solo bella, anzi bellissima, ma è soprattutto leggera, come il nome suggerisce. Un nome che profuma di italiano, infatti la carrozzeria italiana Touring, nata nel 1926 a Milano,e Aston Martin hanno un legame profondo che affonda le radici nel passato.

Nel 1967 nasceva infatti l’originale Aston Martin DBS (David Brown Sport, in onore del proprietario dell’epoca) e, negli stessi anni, Touring Superleggera sfornava alcune tra le auto più belle rimaste nell’immaginario collettivo, prima del declino di inizio anni ’80. Ora i due nomi tornano a comparire insieme, per altro su un’auto che ha tutte le carte in regola per farsi notare.

A ulteriore conferma in Aston Martin non hanno badato ai limiti canonici quando hanno deciso che motore installare sotto il cofano della nuova arrivata, scelta ricaduta sul V12 biturbo da 5.2 litri e 725 CV di potenza, con una coppia di 900 Nm tra i 1.800 e i 5.000 giri.

0-100 km/h in 3,4 secondi e velocità massima di 337 km/h, questi i numeri della nuova DBS Superleggera. Numeri impressionanti ben supportati dal telaio, rivisto in tutto e per tutto, e dalla trazione ovviamente solo posteriore. Tra i due assali c’è poi il differenziale autobloccante meccanico con torque vectoring mentre il cambio è uno ZF automatico a otto rapporti.

Tre le modalità di guida: GT, Sport e Sport Plus. Passando ad analizzare gli interni, il nome dal passato non tradisce la qualità tecnologica di ultima generazione, con il sistema multimediale di origine Mercedes e una qualità degli interni che non tradisce le origini gloriose dal passato della Casa inglese.

DBS Superleggera

La nuova Aston Martin DBS Superleggera arriverà verso la fine dell’anno e il prezzo dovrebbe aggirarsi attorno alle 225.000 sterline inglesi.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari ibrida

Ferrari ibrida , sei tu?

Inutile girarci attorno, in Ferrari l’elettrificazione procede spedita. Non è infatti un mistero che già …

something