in

GrrGrr

Aston Martin Valkyrie Pro: il possente rombo della V12 pronto pista [VIDEO]

https://www.youtube.com/watch?v=OoXff4B7mHU&t=1s&ab_channel=Shmee150
Tempo di lettura: < 1 minuto

Non più di un anno fa, Aston Martin decise di svelare in anteprima la versione da pista dell’hypercar Valkyrie: la Valkyrie Pro. Una vettura dalla potenza a dir poco esagerata nonostante l’assenza del motore elettrico aggiuntivo, presente sulla sua controparte stradale, ma in grado comunque di produrre una potenza esagerata con il solo motore V12 aspirato.

Aston Martin Valkyrie Pro, un rombo assordante

Il primo approccio di questa vettura con la pista è stato in Bahrain lo scorso marzo, ora l’hypercar britannica è di recente sbarcata in America, in particolare al WeatherTech Raceway di Laguna Seca. È proprio su questo circuito che svariati youtuber hanno avuto modo di salire a bordo per effettuare dei giri di pista accompagnati da piloti professionisti. Molti sono stati video girati, tutti diversi tra loro, ma accomunati dal possente sound di questa automobile.

Aston Martin Valkyrie Pro, più di 1.000 CV di potenza

Sotto al cofano della Valkyrie Pro è alloggiata una versione ulteriormente elaborata del V12 aspirato da 6,5 ​​litri costruito da Cosworth per la versione stradale. Nella versione di serie, l’imponente V12 è in grado di girare fino a 11.000 giri/min, sviluppando fino a 1.000 CV di potenza. La velocità sale ulteriormente per via di una leggerissima scocca in fibra di carbonio, dei bracci trasversali delle sospensioni anch’essi in fibra di carbonio, del parabrezza e dei finestrini laterali in Perspex. La quantità di carico aerodinamico è addirittura doppia rispetto alla versione stradale equipaggiata con il pacchetto estremo, che consente un’accelerazione laterale di oltre 3G.

A presentarcela, il noto influencer britannico Shmee150

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    VW ID.4 First Edition Max: prova su strada, interni, motore, autonomia e prezzi

    Pagelle F1, GP Canada 2022: tutto facile per Verstappen, Ferrari contiene i danni