giovedì, 18 gennaio 2018 - 4:47
Home / Notizie / Tecnologia / Audi Traffic Light Information System: la tecnologia che anticipa il semaforo verde

Audi Traffic Light Information System: la tecnologia che anticipa il semaforo verde

Tempo di lettura: 2 minuti. 

Il sogno di ogni automobilista? Non perdere più tempo ai semafori. Audi potrebbe renderlo reale, o quantomeno andarci molto vicino grazie al Traffic Light Information System, una tecnologia in grado di avvisare l’automobilista 20 secondi in anticipo sul cambio di luce del semaforo, da rosso a verde.

La nuova funzionalità, alcuni secondi prima del cambio, realizzerà un vero e proprio conto alla rovescia per far capire a chi è alla guida quando la luce cambia, tutto questo grazie all’interazione con le strutture.

Città a misura di tecnologia

Il Traffic Light Information System sarà quindi disponibile nelle città dove già esiste una  comunicazione Car To X (dalle auto alle strutture), una modalità limitata al momento a poche aree urbane degli Stati Uniti.

Audi ha testato il servizio su 100 veicoli per un intero anno, lavorando a stretto contatto con le agenzie che gestiscono i 300.000 semafori degli Stati Uniti e i provider del Traffic Technology Solutions (TTS) di Portland nell’Oregon.

TTS è in grado di gestire un costante flusso d’informazioni sui semafori in tempo reale ed inviarlo ad Audi che a sua volta lo rende disponibile agli automobilisti.

Le limitazioni per l’utilizzo del nuovo sistema riguardano anche le vetture, i modelli del 2017 che includono Audi connect, ovvero Q7, A4 e A4 All Road, saranno infatti quelli che potranno trarne vantaggio. È importante anche segnalare che la funzionalità sarà inclusa nel servizio a pagamento Connect Prime offerto ai clienti della casa tedesca.

Senza distrarsi troppo

Al di là degli attuali limiti, il Traffic Light Information System è significativo perché rappresenta a livello industriale la prima applicazione di una tecnologia di questo tipo in grado di spianare la strada alle future integrazione tra le strutture delle smart city e le auto connesse.

In alternativa è possibile utilizzare delle app per smartphone con funzioni simili, come per esempio EnLighten, in gradi d’emettere un avviso sonoro quando il colore della luce del semaforo sta per cambiare.

Entrambe le soluzioni sono destinate a diminuire lo stress di chi guida, come spiega Pom Malhotra, General Manager of Connectivity in Audi: “un automobilista sempre informato è anche un automobilista meno stressato”.

Di sicuro però, la tecnologia Audi è non solo più attendibile, ma anche più aggiornata grazie alla connessione diretta con l’infrastruttura cittadina. In ogni caso, nonostante gli evidenti vantaggi di queste tecnologie è bene non rilassarsi mai troppo quando si è alla guida, il numero sempre più alto d’incidenti causati dallo smartphone ne è una prova. 

Autore: Lino Garbellini

Potrebbe interessarti

Mercedes al CES 2018

Mercedes al CES 2018: debutta la nuova interfaccia MBUX

Tempo di lettura: 3 minuti. I sistemi di infotainment stanno diventando una sorta di “specchio” del conducente, fatti su misura …

something