giovedì, 16 agosto 2018 - 8:14
Home / Notizie / Ecologia / Car Free Days, la settimana dei mezzi alternativi

Car Free Days, la settimana dei mezzi alternativi

Tempo di lettura: 2 minuti.

Nella vita quotidiana le automobili rappresentano un bene indispensabile, sia per gli spostamenti dovuti alle attività professionali che per ragioni di svago e di turismo. Il problema principale scaturito dalle “quattro ruote” è quello dell’inquinamento, per diminuire il quale vengono costantemente introdotti degli standard più ristretti, onde rispettare maggiormente l’ambiente, e vengono studiate vetture ad alimentazione ecologica: dalle auto a GPL a quelle elettriche, fino ad arrivare ai futuristici veicoli alimentati a idrogeno.

Per sensibilizzare la fondamentale salvaguardia dell’ecosistema, nella settimana tra il 16 e il 22 settembre si terrà in tutta Europa il “Car Free Days“, una manifestazione che si pone l’obiettivo di sensibilizzare gli automobilisti. Non si tratta di una settimana in cui è vietato l’utilizzo delle automobili, ma di un periodo dedicato alla sensibilizzazione ai problemi ambientali e alla familiarizzazione con mezzi di trasporto alternativi.

Saranno oltre 700 le città coinvolte in ambito europeo: l’Italia sarà presente con 15 località, ben distribuite su tutto il territorio nazionale, nelle quali si darà vita a eventi e a manifestazioni di ogni tipo, onde coinvolgere più cittadini possibile.

Per quanto concerne i programmi e i temi trattati all’interno del Car Free Days, verranno promossi i sistemi eco-sostenibili. Ampio spazio anche per i mezzi pubblici: una migliore organizzazione di essi potrebbe portare un buon numero di automobilisti a decidere di utilizzarli con più frequenza. Fattore che consentirebbe di vendere l’auto, risparmiando sugli importanti costi dovuti ad essa: dal carburante all’assicurazione, dalla manutenzione al bollo.

La bicicletta, il mezzo ecologico per eccellenza, sarà altrettanto protagonista di queste importanti giornate: non emette alcun tipo di emissione nociva e aiuta a mantenere il corpo in allenamento. In Italia verranno presto costruite delle apposite autostrade per i ciclisti, introdotte dalla Legge di Stabilità del 2016, per incoraggiare sempre più persone a spostarsi mediante la bicicletta.

Altre opportunità presentate riguardano l’impiego dei veicoli elettrici, anche quelli a due ruote. Tra di essi si distingue Energica, una motocicletta dalle prestazioni e dal design sportivi. Le performance sono eccellenti, sia in termini di velocità che di autonomia: la moto ecologica è in grado di raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo in 3 secondi e tocca la velocità di punta di 240 km/h; l’autonomia è un altro punto di forza del mezzo, con circa 200 km percorribili con una ricarica, la quale richiede 20 minuti per essere completata fino all’80%. Ciò dimostra che i veicoli elettrici non si limitano a garantire al conducente la possibilità di entrare nelle zone a traffico limitato, bensì si impongono come la scelta giusta per coloro che amano la guida sportiva e i viaggi di lunga e di media percorrenza. Una diffusione più massiccia dei mezzi elettrici porterà a una conseguente maggiore distribuzione delle colonnine di ricarica, assicurando il rifornimento, proprio come avviene per i mezzi di trasporto alimentati con i derivati dal petrolio.

Partecipare al Car Free Days è un’occasione imperdibile per approfondire le proprie conoscenze in materia di ecologia e per tutelare il pianeta e tutte le forme di vita.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Maratona dles Dolomites

Audi e Maratona dles Dolomites – Enel insieme per l’edizione 2018 della granfondo sostenibile

Tempo di lettura: 2 minuti. Parte oggi la Maratona dles Dololomites, la granfondo ambientata nel cuore delle Dolomiti e della …

something